XII FESTIVAL DELLA POESIA EUROPEA DI FRANCOFORTE SUL MENO: FOCUS CON L’OMAGGIO A GOETHE - DI ALESSANDRA DAGOSTINI

XII FESTIVAL DELLA POESIA EUROPEA DI FRANCOFORTE SUL MENO: FOCUS CON L’OMAGGIO A GOETHE - di Alessandra Dagostini

FRANCOFORTE SUL MENO\ aise\ - Veste insolita per il Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno che per questa XII edizione diventa “itinerante”, senza perdere il suo spirito di incontro amicale e aggregazione culturale che nel corso delle passate edizioni ha fatto crescere l’Europa attorno alla poesia, come chiave d’accesso all’arte della parola. Un Festival in tournée tra la Germania e l’Italia che mira a far scoprire la bellezza e le finalità etiche ed espressive di tanta parte della poesia europea contemporanea, ma anche a raccontare e dar voce ai territori del paesaggio in cui essa è nata, a partire proprio dal doveroso omaggio a Goethe, nume tutelare di Francoforte e stella polare per i poeti di ogni tempo e nazionalità.
Un vero e proprio “must”, ideato dalla direttrice artistica del Festival, Marcella Continanza, giornalista e poeta d’origine lucana, che da oltre venti anni vive e lavora nella città goethiana. «Ogni anno i poeti ospiti qui a Francoforte – afferma la Continanza – vanno a visitare la sua casa natale, a passeggiare nel suo giardino botanico, come pellegrini devoti sulle sue orme. Goethe costituisce per loro e per tutti noi una risorsa imprescindibile». La stessa poeta Donatella Bisutti ha affermato, qualche edizione fa, che solo questa passeggiata vale il Festival.
E mentre la stampa già parla del “Frankfurt May”, il sipario del Festival si aprirà, come da tradizione, nel mese di maggio. L’inaugurazione avrà luogo il giorno 16 maggio 2019, ore 20:00, nella rinomata sede della Deutsch-Italienische Vereinigung di Francoforte, dove si terrà l’omaggio a Goethe, con il saluto della dott.ssa Maria Mazza, direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Colonia, che lo patrocina e sostiene, e l’intervento critico della dott.ssa Heike Spies, vice direttrice del Goethe-Museum di Düsseldorf, dal titolo “Die Schule des Sehens – Goethes Italienische Reise”. Opera scelta non poteva che essere “Viaggio in Italia”, resoconto lungo e dettagliato del Grand Tour che lo scrittore e poeta tedesco compì nell’arco di due anni lungo tutto lo stivale e che ben rispecchia l’esperienza stessa della Continanza, sempre sospesa tra la sua patria natale e quella d’adozione. A seguire Lesungen, in italiano e in tedesco, di Moreno Fabbri, attore e regista, e di Barbara Zeizinger, poeta, che saranno protagonisti anche il giorno 17 maggio, ore 11:00, assieme ad altri poeti, tra cui Eric Giebel, al Botanischer Garten con letture sotto l’albero di Goethe. La giornata proseguirà poi con la visita al Museo Schirn Kunsthalle e alla Goethehaus, ore 15:00, al Café am Dom con letture dai testi di Goethe, ore 19:00, e a tavola con Goethe, ore 21:00, solo su invito, dove tra i vicoli storici di Sachsenhausen si degusteranno i piatti di cui il poeta era goloso, come la famosa salsa verde alle sette erbe con patate e uova.
Il tributo italiano si terrà, invece, il giorno 27 giugno, ore 18:00-19:30, a Paestum in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Paestum, diretto dal dr. Gabriel Zuchtriegel, che porgerà il suo saluto e farà gli onori di casa. Evento imperdibile, questo, da segnare sul calendario, con la performance dei poeti italiani Maura Del Serra, Moreno Fabbri, Vincenzo Guarracino, Anna Santoliquido e il greco Titos Patrikios, presidente del Comitato del Festival, che faranno rivivere le pagine del viaggio goethiano nel suggestivo e magico scenario dei templi, luogo prediletto dall’illustre “turista” francofortese. “Paestum è l’ultima e starei per dire la più splendida immagine che porterò integra con me al Nord”, scrisse, infatti, un estasiato Goethe in “Viaggio in Italia”.
Dopo la breve parentesi italiana, il XII Festival della Poesia Europea si concluderà a Friedrichshafen sul lago di Costanza con tutto un bouquet, già collaudato dalla tradizione festivaliera, di conferenze, dibattiti sull’Europa, presentazione di libri, incontri con gli autori, concerti e la più nota Lesung corale con altri poeti, noti a livello internazionale e provenienti da varie città dell’Europa, nei giorni 29 e 30 settembre. (alessandra dagostini\aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi