Torna a Lecce il festival “Conversazioni sul futuro”

LECCE\ aise\ - Quattro giorni con oltre 150 ospiti nazionali e internazionali e circa 60 appuntamenti tra incontri, presentazioni, concerti, proiezioni, mostre: dopo la pausa forzata di un anno, da giovedì 23 a domenica 26 settembre torna a Lecce il festival Conversazioni sul futuro, promosso dal 2013 dall’associazione Diffondiamo idee di valore con il coordinamento di Gabriella Morelli, in collaborazione con numerose realtà pubbliche e private.
La maggior parte degli incontri si terrà all'aperto (con adeguata alternativa al coperto in caso di maltempo o pioggia) con ingresso gratuito, posti limitati e distanziati, green pass obbligatorio e prenotazione consigliata attraverso la piattaforma online Eventbrite. Info e programma nei prossimi giorni sul sito www.conversazionisulfuturo.it.
Tra gli ospiti il politologo, arabista e filosofo francese Gilles Kepel, gli scrittori e le scrittrici Khaled Khalifa, Suad Amiry, Asmae Dachan, Giancarlo De Cataldo, Marcello Fois, Susanna Tartaro, Mauro Covacich, Marino Niola, Elisabetta Moro, Maurizio Maggiani, Leonardo Palmisano, le autrici del concorso letterario Lingua Madre, il Procuratore della Repubblica Nicola Gratteri, la magistrata a capo della Direzione distrettuale antimafia di Milano Alessandra Dolci, il presidente del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici Antonio Navarra, il latinista, grecista e italianista Nicola Gardini, le giornaliste Francesca Mannocchi, Floriana Bulfon, Annalisa Camilli, Marta Serafini, Amalia De Simone, Antonella Napoli, Marta Cosentino, Valentina Notarberardino, Alessia Ferri, Azzura Meringolo Scarfoglio, Flavia Piccinni, Giulia Pompili, Ilaria Lia, i giornalisti Massimo Bernardini, Marco Damilano, Michele Smargiassi, Marco del Corona, Angelo Ferrari, Domenico Quirico, Lirio Abbate, Alessio Lasta, Antonio Iovane, Piero Negri Scaglione, Filippo Santelli, Carmine Gazzanni, Stefano Liberti, Antonio Sofi, la YouTuber Valeria Vedovatti, l'art director Riccardo Falcinelli, il venture capitalist Gianluca Dettori, l'economista Andrea Boitani, le attiviste Daphne Bohémien e Isabella Borrelli. Si parlerà di Siria con, tra gli altri, l'attivista Anwar al-Bunni, di Afghanistan, con l'esule Yasin Tanin, e di Medio Oriente, di Albania, della pandemia, anche con approfondimenti legati all'Africa, con Roberta Villa, Marco Cattaneo, Leonardo Mendolicchio, Massimo Clementi, Giorgio Palù, del ruolo e del futuro delle donne nelle religioni monoteiste, di satira con Saverio Raimondo. E ancora spazio dedicato alla lingua e alla comunicazione con Vera Gheno, Marco Carrara, Giovanni Boccia Artieri, Sara Bentivegna, Antonio Pavolini, Bruno Mastroianni.
Il festival proporrà anche la proiezione di documentari, concerti, spettacoli, visite guidate e mostre. In particolare al Convitto Palmieri si potranno visitare le esposizioni dei disegni originali dell'artista siriana Amany al-Ali e, promosse in collaborazione con Poster For Tomorrow, le mostre "Patrick Zaki - Prigioniero di coscienza", a cui sarà dedicato anche con un concerto del pianista iraniano Peyman Yazdanian, e "Fake News". Palazzo Turrisi-Palumbo, invece, ospiterà "The Art of Creative City Making" a cura di Charles Landry, esperto internazionale che si occupa delle relazioni tra cultura, creatività e pianificazione territoriale, e dell'architetto, designer e curatore indipendente Marco Rainò. Una sezione sarà dedicata alla letteratura per ragazze e ragazzi con Luigi Garlando, Michele D'Ignazio, Takoua Ben Mohamed, Antonella De Biasi, Daniela Morelli e agli incontri per le famiglie con Alberto Pellai e Barbara Tamborrino, Andrea e Valeria Gentile.
Il Festival, inoltre, con alcuni momenti di approfondimento e riflessione celebrerà i 60 anni di Amnesty International. Domenica 26 nel Chiostro dei Teatini si terrà una "festa" con il portavoce italiano Riccardo Noury e attiviste e attivisti dell'associazione internazionale. La serata ospiterà anche gli interventi musicali del Canzoniere Grecanico Salentino, La Municipàl e Rachele Andrioli e Coro a Coro.
Conversazioni sul futuro è organizzato dall’associazione Diffondiamo idee di valore, con il coordinamento di Gabriella Morelli, con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese, nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia, in collaborazione con il Polo Biblio-Museale della Regione Puglia e la Biblioteca Bernardini di Lecce, la Provincia di Lecce, il Comune di Lecce e numerosi partner pubblici e privati. Mediapartner Left e Agenzia Dire. (aise)