MEZZADRIA E DISUGUAGLIANZE: ESCE "LETTINI" DI DANIELA CARLONI DAVID

Mezzadria e disuguaglianze: esce "Lettini" di Daniela Carloni David

ROMA\ aise\ - “Il sistema mezzadrile è stato ritenuto un vero e proprio prolungamento del sistema feudale, considerato anche che la famiglia colonica era soggetta a una sorta di servilismo. Vincolato alle “regalie”, donazioni in natura dovute verso il padrone, il colono era talvolta anche obbligato a concordare con il proprietario nascite, matrimoni e frequenza della scuola dei membri della famiglia colonica, lavoratori del fondo e bocche da sfamare. La benevolenza del proprietario era del resto necessaria per il prolungamento del rapporto di lavoro. Altrimenti avrebbe potuto esercitare il suo diritto alla disdetta e sfrattare il colono dal fondo. Padrone comanda, il cavallo va”.
Il brano sopra riportato è tratto da “Lettini. La mia singolare terapia per raccontare una famiglia del Novecento”, libro di Daniela Carloni David (Infinito edizioni - pag. 112 - € 12,00), nel quale l’autrice pone l’accento sulle pesanti ineguaglianze sociali legate al sistema mezzadrile, che ha rappresentato la normalità dei rapporti in agricoltura in ampie zone d’Italia per secoli.
Lettini – come nel corso di un’ipotetica seduta di analisi – è il susseguirsi di brevi finestre, non prive di ironia e lampi di comicità (forse non sempre del tutto volontaria), che scavano nelle succose storie di una famiglia del Novecento italiano, tra città e campagna, regime fascista e mondo contadino, guerra e pace, boom economico e desiderio di riscatto.
Daniela Carloni David è nata nel 1968 a Milano, dove vive e lavora. Da diversi anni si occupa di modelli di lavoro collaborativi nel contesto dell’Information Technology di una grande azienda. Più di tutto è una lettrice, con il pallino del potere salvifico della memoria e della scrittura. Ha pubblicato Memorie da due mondi (Infinito edizioni, 2018, con Manuela Cedarmas). (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi