ARCHIVI E MUSEI DI IMPRESA: “NEWMUSEUM(S)” DI FRANCESCA MOLTENI SBARCA A BRUXELLES

ARCHIVI E MUSEI DI IMPRESA: “NEWMUSEUM(S)” DI FRANCESCA MOLTENI SBARCA A BRUXELLES

BRUXELLES\ aise\ - Identità, storia, valori e sfide degli archivi e dei musei d’impresa del presente e del futuro: a questo fenomeno “Museimpresa”, l’Associazione italiana dei musei e degli archivi d'impresa, dedica un film documentario.
Dopo la prima proiezione a Milano, in occasione della XVII Settimana della Cultura d’Impresa e dell’Anno Europeo del Patrimonio culturale, “NEWMUSEUM(S). Stories of company archives and museums” verrà presentato a Bruxelles mercoledì 30 gennaio (ore 18.00) presso la sede del Parlamento Europeo. L’evento, che si svolgerà con i patrocini di MiBAC - Ministero per i beni e le attività culturali e del Gruppo Iniziativa Italiana, intende riflettere sul ruolo strategico della cultura industriale nello sviluppo dell’identità culturale italiana ed europea.
Durante l’incontro interverranno Silvia Costa - Commissione Cultura Parlamento Europeo e Coordinatrice Gruppo S&D, Patrizia Toia - Commissione Industria Parlamento Europeo e Vicepresidente ITRE, Elena Basile – Ambasciatrice d’Italia presso il Regno del Belgio e Presidente Onorario del GII, Michele Quaroni - Rappresentante Permanente Aggiunto d’Italia presso l’Unione Europea, Walter Zampieri - Commissione Europea DG EAC e Capo unità per le politiche culturali, Renzo Iorio - Presidente Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo di Confindustria, Alberto Meomartini - Presidente Museimpresa e la regista Francesca Molteni.
Il racconto comincia a Ivrea, città industriale del XX secolo, che nel 2018 è stata riconosciuta Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Ivrea è associata alla visione di Adriano Olivetti e del Movimento Comunità, al connubio tra produzione industriale, dimensione umana e sociale, architettura, design e innovazione.
“Un riconoscimento a un paese che, dal dopoguerra, ha ricostruito la propria identità intorno al tema della bellezza – non solo quindi dell’impresa, ma dell’impresa del bello”, afferma Alberto Meomartini, Presidente di Museimpresa.
Un ampio e strutturato progetto di ricerca e documentazione ha portato alla realizzazione del film, che racconta l’archivio e il museo d’impresa, e si chiede cosa identifichi oggi queste infrastrutture cognitive, quali valori intendano trasmettere, quali strumenti, digitali e non, siano necessari per animare un’istituzione che dialoghi con la contemporaneità, quali siano le sfide per il futuro.
Per illustrare l’evoluzione di questo tema, sono stati intervistati direttori di musei, archivisti, storici, esperti di comunicazione, curatori, architetti ma anche musicisti, artisti e attori che hanno collaborato ad animare archivi e musei d’impresa: Salvatore Accardo (violinista e direttore d’orchestra), Stefano Arienti (artista), Stefano Baia Curioni (Direttore Fondazione Palazzo Te), Carolyn Christov-Bakargiev (Direttore del Castello di Rivoli Museo d’arte contemporanea), Mirko Cerami e Phillip Tefft (Ralph Appelbaum Associates), Fiorenzo Galli (Direttore Generale Museo Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci), Renata Molho (giornalista e scrittrice), Marco Montemaggi (Docente di heritage marketing), Davide Ravasi (Professor of Management, University College London) Leonardo Sangiorgi (Studio Azzurro), Jeffrey Schnapp (Direttore metaLAB(at)Harvard), Chris Taft (The Postal Museum, London), Cino Zucchi (Architetto e designer). Con la speciale partecipazione di Toni Servillo, attore e regista.
Archivi e musei d’impresa – i NewMuseum(s) - sono il deposito condiviso di conoscenza, esperienza, fruizione che, attraverso la conservazione e la valorizzazione di documenti, materiali iconografici, oggetti, prodotti e macchinari, raccontano la storia dell'impresa e dei suoi protagonisti. È l’Italia dell’innovazione infinita, che incrocia conoscenza scientifica e umanistica, ricerca tecnologica, civilizzazione. È l'Italia che non ti aspetti – un paesaggio di province capitali.
Le immagini che accompagnano la narrazione sono state realizzate ad hoc, con il prezioso arricchimento dei materiali fotografici e audiovisivi degli archivi e dei musei d’impresa, e il fondamentale contributo dell’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa.
Speciali illustrazioni per il documentario sono state realizzate da Sarah Mazzetti, visual artist e illustratrice che collabora con riviste e magazine italiani e stranieri, come The New Yorker, The New York Times, Die Zeit, Rivista Studio, Il Sole 24Ore.
Il film, della durata di 45 minuti, è prodotto da Muse Factory of Project ed è ideato e diretto da Francesca Molteni, curato da Roberta Busnelli, testi di Cristiana Colli, montaggio di Veronica Scotti, produzione di Claudia Adragna, musiche di Fabrizio Campanelli. La voce narrante è di Sandro Lombardi, attore e scrittore italiano, fondatore della Compagnia Lombardi-Tiezzi.
“Questi Musei-Archivi sono veramente una scoperta, - il commento di Toni Servillo – sono luoghi dove la memoria si salda all’esperienza viva, il tempo si ferma ma parla con un’eloquenza vibrante”.
Museimpresa - Associazione Italiana Archivi e Musei d'Impresa - è stata fondata nel 2001 ed è promossa da Assolombarda e Confindustria. Si propone di promuovere la politica culturale dell’impresa attraverso la valorizzazione del museo e dell’archivio d’impresa. È impegnata anche nell’ambito della promozione del turismo industriale e svolge attività di ricerca, formazione, sviluppo e approfondimento nel campo della museologia e dell’archivistica d’impresa.
MUSE Factory of Projects cura lo sviluppo di progetti editoriali e multimediali, film, mostre e installazioni video, con l’obiettivo di mettere in relazione creatività, cultura e impresa. Fondata nel 2009 da Francesca Molteni con un team di autori, ha prodotto nel 2017/18 i documentari "SuperDesign. Italian Radical Design 1965-75" e "Il Potere dell'Archivio. Renzo Piano Building Workshop". (a.b.\aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi