BELLAS ARTES: “AL CINEMA!” ARRIVA A ROSARIO

BELLAS ARTES: “AL CINEMA!” ARRIVA A ROSARIO

ROSARIO\ aise\ - Da giovedì prossimo, 6 agosto, e fino al 22 settembre 2020, il Consolato Generale d'Italia a Rosario e l'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires presentano, con la collaborazione del Museo Nacional de Bellas Artes di Buenos Aires, un nuovo ciclo di film italiani da vedere online da casa.
La rassegna proporrà opere che percorrono una grande varietà di generi, dalla commedia al dramma, dalla competizione sportiva fino al poliziesco, e che riflettono l’enorme diversità e qualità attuale del cinema italiano.
La selezione, a cura del Museo Nacional de Bellas Artes di Buenos Aires, ha come asse la ricerca dell’universalità, che è quanto ha da dire il grande schermo italiano sul mondo, a partire dai suoi personaggi, dai suoi modi di dire e di essere.
Sette i film proposti dalla rassegna: "Noi e la Giulia", di Edoardo Leo (disponibile dal 6 all'11 agosto); "Veloce come il vento", di Matteo Rovere (disponibile dal 13 al 18 agosto); "La ragazza del mondo", di Marco Danieli (disponibile dal 20 al 25 agosto); "La leggenda di Kaspar Hauser", di Davide Manuli (disponibile dal 27 agosto al 1º settembre); "Il permesso - 48 ore fuori", di Claudio Amendola (disponibile dal 3 all'8 settembre); "Il colore nascosto delle cose", di Silvio Soldini (disponibile dal 10 al 15 settembre); e, infine, "La guerra dei cafoni", di Davide Barletti e Lorenzo Conte (disponibile dal 17 al 22 settembre).
Ogni film sarà disponibile per cinque giorni, a partire da giovedì alle 18 fino al martedì successivo. Per ottenere le credenziali di accesso, lo spettatore deve compilare un formulario di iscrizione gratuita su Eventbrite, disponibile per ogni evento.
È possibile sin d'ora iscriversi per i primi 3 film: Noi e la Giulia; Veloce come il vento; e La ragazza del mondo.
Per eventuali domande e assistenza si può contattare il consolato scrivendo a culturale.rosario@esteri.it. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi