CIDIM: TAPPE IN GERMANIA E AUSTRIA PER LA VIOLINISTA FRANCESCA DEGO

CIDIM: TAPPE IN GERMANIA E AUSTRIA PER LA VIOLINISTA FRANCESCA DEGO

ROMA\ aise\ - Tre concerti, uno in Germania e due in Austria, per la violinista italiana Francesca Dego. Il primo si terrà questa domenica, 17 marzo, presso la Philharmonie am Gasteig di Monaco di Baviera; il secondo lunedì 18 marzo a Linz, il terzo mercoledì 20 alla Festspielhaus di Bregenz. Ad accompagnarla, in tutte e tre le date, l’Orchestra della Toscana diretta da Daniele Rustioni.
Tutti gli appuntamenti sono realizzati con i fondi della "SIAE – Dalla parte di chi crea" per il progetto Sillumina, nell'ambito del progetto "Suono Italiano" del CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica) sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Spettacolo.
Francesca Dego, nata a Lecco nel 1989, è considerata fra le migliori interpreti italiane di oggi. Artista Deutsche Grammophon dal 2012, il suo debutto discografico con i 24 Capricci di Paganini suonati sul Guarneri del Gesù appartenuto a Ruggiero Ricci ha riscosso unanime consenso di critica e pubblico. Dal 2013 al 2015 si è dedicata all'incisione delle sonate per violino e pianoforte di Beethoven. Regolarmente ospite delle più prestigiose orchestre internazionali, negli ultimi mesi si è esibita con le migliori orchestre internazionali. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, nel 2008 è stata la prima violinista italiana ad entrare in finale al Premio Paganini di Genova dal 1961 aggiudicandosi inoltre il premio speciale "Enrico Costa" riservato al più giovane finalista.
Nella prima data, a Monaco, Francesca Dego eseguirà insieme all'Orchestra il Concerto n°1 di Paganini, mentre nelle due date in Austria verrà eseguito il Concerto per violino e orchestra “I Profet”, di Castelnuovo-Tedesco.
"È un onore – dichiara Lucio Fumo, presidente del CIDIM – presentare un talento della musica italiana del calibro di Francesca Dego, uno dei violinisti più giovani della scena internazionale, rinomata per la sua tecnica impeccabile. Siamo grati alla SIAE per il suo contributo e per la fiducia in progetti come questo, oltre che del sostegno concreto, soprattutto verso i più giovani". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi