La cultura della canzone d’autore: serata-omaggio a Lucio Dalla con la Dante del Principato di Monaco

MONTECARLO\ aise\ - La Dante Alighieri del Principato di Monaco ripropone al Théâtre des Variétés di Montecarlo uno degli spettacoli più attesi della stagione, annullato lo scorso gennaio a causa dell’emergenza sanitaria.
A 11 anni dalla sua improvvisa scomparsa, il 9 giugno si terrà una serata-omaggio a Lucio Dalla, uno dei più amati cantautori della storia della musica italiana con un evento che lo ricorderà attraverso musica e parole.
In una delle sue ultime interviste Dalla diceva di se stesso: "Mi piacerebbe sentirmi più poeta che musicista. Ma mi piace più la musica che la poesia".
L'indimenticabile musica dell'artista bolognese sarà quindi la protagonista dell'incontro di giovedì 9 Giugno al Theatre des Variétés, reinterpretata dalla voce della talentuosa e pluripremiata cantautrice Roberta Giallo, accompagnata dal violinista e compositore Valentino Corvino.
La serata sarà arricchita dagli interventi narrativi del celebre critico musicale Ernesto Assante, legato a Dalla da una lunga amicizia personale che dialogherà con Roberta Giallo, scoperta e lanciata da Dalla stesso: entrambi introdurranno gli spettatori nel mondo poetico, originale e visionario del grande Lucio ricostruendone la storia artistica e personale per indagare il mito creatosi intorno a lui.
Popolarissimo eppure mai conforme, amatissimo, sempre in mostra eppure indecifrabile, artista unico e imparagonabile, un numero “primo” irriverente e libero grazie al suo genio e alla sua caparbietà. Con il suo straordinario e poliedrico linguaggio musicale, Lucio Dalla passa dalla canzone dei “parolieri” a quella dei “poeti”, dal jazz alla “canzonetta”, dal pop di consumo al cantautorato, fino a una sorta di teatro musicale di profonda coscienza civile.
Attraversando col suo modo buffo e beffardo la storia della musica italiana, Dalla è sempre in grado di sorprendere l’uditorio con la sua aria da giullare stralunato e di affascinarlo con il suo personalissimo modo di fare musica e la profondità dei suoi testi.
Raccontando il loro personalissimo incontro con Lucio Dalla, nel dialogo tra Ernesto Assante e Roberta Giallo è la storia della musica italiana che emergerà tra riflessioni e aneddoti seri, folli, divertenti e per la maggior parte inediti. Un viaggio attraverso i capolavori del grande cantautore bolognese, che ha sempre intercettato il comune sentire traducendolo in forma poetica e popolare, grazie anche alle sue grandi doti di interprete. Con le sue canzoni da ‘profeta’, Dalla sa indagare il futuro e creare canzoni con dentro un motore che, guardando al domani, indicano un segnale imprescindibile del cercare la vita, del fare poesia. (aise)