La “Sfera con sfera” di Arnaldo Pomodoro al Royal Lazienki Museum di Varsavia

VARSAVIA\ aise\ - Lo scorso 15 luglio “Sfera con sfera” (1979-1980) di Arnaldo Pomodoro è stata collocata e inaugurata nel Giardino Modernista della Nuova Aranciera del Royal Łazienki Museum di Varsavia, alla presenza dell’ambasciatore italiano Aldo Amati.
"L'idea di porre al centro del parco un'opera di Arnaldo Pomodoro è nata nel 2019 nel corso di un mio colloquio con il Direttore del Museo Zbigniew Wawer e si è felicemente concretizzata oggi" le parole del diplomatico all'inaugurazione.
Per Wawer, direttore del museo, “Sfera con Sfera evidenzia i contrasti della modernità, perché a seconda dell’angolo di incidenza della luce, possiamo leggervi una città distrutta, oppure una rinascita della vita dopo un evento catastrofico”.
Commentando l’opera, Pomodoro ha ricordato che “l’operazione inventiva sulla “sfera” è fra le più importanti del mio lavoro. La Sfera con sfera riflette e rappresenta le pulsioni antitetiche del mondo d’oggi con la sua complessa forza immaginativa, che può essere letta come organica, e cioè umana, oppure come orientata in senso tecnologico per quelle sue forme interne così simili a un ingranaggio. In particolare, una sfera che comprende in sé un’altra sfera ulteriore può essere letta come una metafora di rinascita di un mondo meno tormentato e distruttivo”.
Grazie alla collaborazione tra la Fondazione Pomodoro e il Museo, l’opera in fiberglass, parte della Collezione della Fondazione, sarà fruibile da tutti per i prossimi cinque anni nel contesto del parco del Museo. (aise)