“Silone l’uomo, lo scrittore, l’intellettuale” a Zurigo

ZURIGO\ aise\ - Si terrà a Zurigo dall’1 al 3 luglio prossimi un evento interamente dedicato alla figura di Ignazio Silone. Il ricco programma che si svolgerà nella Zwinglihaus (Aemtlerstrasse 23) prevede diverse mostre, la proiezione di “Fontamara”, un convegno e uno spettacolo teatrale.
Due le mostre: la prima, itinerante, “Ignazio Silone – L’arte è un fiore selvaggio, ama la libertà – L’uomo, lo scrittore, l’intellettuale” prodotta dal Centro Studi “Ignazio Silone” e dal comune di Pescina (L’Aquila) con il supporto dell’Archivio di Stato dell’Aquila e della Regione Abruzzo, ha l’alto Patronato della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Camera dei Deputati; la seconda è invece una mostra fotografica sulle associazioni abruzzesi in Svizzera, a cura di Morena La Barba.
Durante la tre-giorni, come detto, verrà proiettato il film Fontamara (con sottotitoli in tedesco) e organizzato un convegno che, dello scrittore e intellettuale abruzzese, tratteggia la produzione e il pensiero con particolare riferimento ai suoi rapporti con Zurigo e alla sua visione dell’Europa.
Infine, verrà proposto uno spettacolo teatrale-musicale focalizzato sulle figure e i momenti più significativi della vita dello scrittore, in un percorso teso a svelare, tra le pieghe dell’intellettuale, l’uomo Silone con i suoi sentimenti più intimi e quindi più universali.
Piatti tipici della cucina abruzzese preparati dallo chef pluripremiato Sandro Baliva, titolare del noto ristorante Locanda Madonna delle Vigne di Celano (L’Aquila), accompagneranno gli ospiti in un viaggio del gusto fra gli aromi e sapori del Fucino.
Promotori e organizzatori della tre-giorni siloniana sono la Federazione Emigrati Abruzzesi in Svizzera – FEAS, la Federazione delle Colonie Libere Italiane in Svizzera – FCLIS, la Chiesa evangelica di lingua italiana di Zurigo (Chiesa valdese) e la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera – CCIS con il Comune di Pescina, paese natale di Ignazio Silone, il Centro Studi Ignazio Silone di Pescina, l’Associazione Musicale “La scala di seta” di Cerchio (L’Aquila) e il Parco letterario “Ignazio Silone”.
L’evento gode del sostegno della Regione Abruzzo e della Città di Zurigo nonché del patrocinio della Sindaca della città di Zurigo, Corinne Mauch, e dell’Istituto Italiano di Cultura di Zurigo.
In collaborazione con il Seminario di lingue e letterature romanze dell’Università di Zurigo, L’Avvenire dei lavoratori, la Chiesa evangelica valdese di Sciaffusa, la Società Dante Alighieri, Comitato di Zurigo, le Associazioni cristiane lavoratori italiani – ACLI e il GIR – Giovani in rete.
Il programma nel dettaglio è disponibile qui. (aise)