"TALKING (ABOUT) IMAGES": ARTISTI DI ITALIA, SLOVENIA, CROAZIA E AUSTRIA IN MOSTRA A LUBIANA

"TALKING (ABOUT) IMAGES": ARTISTI DI ITALIA, SLOVENIA, CROAZIA E AUSTRIA IN MOSTRA A LUBIANA

LUBIANA\ aise\ - Verrà inaugurata domani a Lubiana “Talking (about) Images”, mostra collettiva curata da Francesca Lazzarini e Marta Rovetta per “Cultural Inventory”, con il sostegno del Dipartimento della Cultura del Governo regionale della Stiria (Das Land Steiermark) e il supporto dell'Istituto Italiano di Cultura in Slovenia, del Forum Culturale Austriaco di Lubiana e della Città di Fiume.
L'esposizione itinerante ha coinvolto anche la Kunsthalle di Graz, MLZ Art Dep (Trieste) e la Galleria Kortil di Fiume – con la collaborazione dell'Associazione degli storici d'arte di Fiume e di POIUYT.
A Lubiana le opere saranno in mostra alla Galleria Škuc (Stari trg 21) fino all’11 settembre.
Le immagini sono un linguaggio universale.
A differenza delle parole, non hanno bisogno di una traduzione per essere comprese dalle persone in diverse parti del mondo, sembrano offrire uno strumento illimitato per una comunicazione globale. Eppure, la loro interpretazione è tutt'altro che oggettiva: le immagini sono intrinsecamente ambigue. Per via del loro potere di persuasione, le immagini rivestono un ruolo chiave: sono veicoli dell'ideologia e una delle principali armi nello scontro in un'arena oggi di importanza strategica, l'immaginario collettivo.
“Talking (about) Images” esplora il ruolo delle immagini nella società contemporanea. Come suggerito dal titolo, la mostra si concentra sulle immagini come linguaggio autonomo - immagini che ci raccontano storie, attivano ricordi, veicolano emozioni, ci ingannano. Allo stesso tempo, l'esposizione rispecchia le potenzialità e i limiti di questo linguaggio, la sua interazione con altri mezzi espressivi e la responsabilità legata alla sua produzione e al suo uso.
Il progetto coinvolge otto artisti attivi nella regione alto adriatica (Italia, Slovenia, Croazia e Austria): The Cool Couple (Niccolò Benetton e Simone Santilli), Alessandro Sambini, Severin Hirsch, Kate Howlett-Jones, Neža Knez, Maryam Mohammadi, Nika Rukavina e Christoph Szalay. Il collettivo artistico italiano Discipula prende parte alla mostra in veste di ospite: in occasione della cerimonia di chiusura a Lubiana, presenta la nuova performance “Trasmissione”, che sviluppa scenari speculativi riguardo alle immagini e alla loro relazione con le persone.
Alla inaugurazione della mostra – domani alle 19.00 – seguiranno altri eventi collaterali. In particolare, giovedì 22 agosto alle 18.00 si terrà una visita guidata con la co-curatrice Francesca Lazzarini; sabato 24 agosto alle 11.00, la Galleria ospiterà un laboratorio per bambini con Neža Knez; mentre mercoledì 11 settembre alle ore 18.00, inizierà una seconda visita guidata con la co-curatrice Francesca Lazzarini; e, infine, alle 19.00, si terrà la performance “Trasmissione” del collettivo artistico Discipula. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi