WEF DI DAVOS 2021: UN PEZZO D’ITALIA NEL CORTOMETRAGGIO DI APERTURA

WEF di Davos 2021: un pezzo d’Italia nel cortometraggio di apertura

FIRENZE\ aise\ - Il World Economic Forum di Davos, l'organizzazione internazionale non governativa per la cooperazione tra pubblico e privato che dal 1970 riunisce sulle Alpi svizzere - nel piccolo comune da 11 mila abitanti di Davos – presidenti, capi di stato, economisti, imprenditori, accademici, personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport, si è aperto quest’anno, in una inconsueta edizione in streaming causa Covid, con il cortometraggio “See Me: A Global Concert”, risultato straordinario della collaborazione internazionale tra centinaia di musicisti, artisti e team cinematografici che, nel mezzo della pandemia, hanno creato insieme, da tutto il mondo, una produzione musicale di 23 minuti per lanciare un messaggio di fiducia, connessione tra persone e speranza.
C'è anche un po' di Firenze in questo lavoro perché sono stati chiamati a dare il loro contributo l'Orchestra della Toscana e il direttore Valentina Peleggi, mentre il complesso monumentale di Santa Croce, con la cappella Pazzi, è stato il singolare scenario, insieme al Teatro Verdi, della performance che ha visto l’esecuzione di alcuni movimenti della Sinfonia Pastorale di Beethoven. È di Firenze anche Almagreal, il team di produzione video che ha curato tutta la realizzazione in loco su commissione della produzione americana.
Quando agli inizi di novembre la regista Bernadette Wegenstein ha chiesto l’intervento di Firenze per l’iniziativa voluta da WEF con il sostegno di Intesa San Paolo, l’Italia stava nuovamente entrando in zona rossa. Sul valore di questo progetto è nata una stretta collaborazione tra Orchestra della Toscana, Opera di Santa Croce e Almagreal.
In un suggestivo e deserto Teatro Verdi la direttrice d’orchestra Valentina Peleggi ha guidato l’Orchestra della Toscana in assetto completo. Per il quinto movimento, flauto, violino, viola e timpani hanno suonato nello scenario della Cappella Pazzi, mentre piazza Santa Croce è stata avvolta dalle note del flauto traverso.
La produzione della sezione fiorentina del film è stata affidata e realizzata da Giulia Reali con cinematographer Juri Ciani, mentre la produzione esecutiva per l'ORT è stata di Paolo Frassinelli.
See Me: A Global Concert, è un grande concerto mondiale virtuale che ha visto Marin Alsop come music director, e la partecipazione di Yo-Yo Ma (USA), Chamber Orchestra of the Afghanistan National Institute of Music (Afghanistan), Vienna Radio Symphony Orchestra (Austria), Black Pearl Chamber Orchestra (USA), Choir of the State Orchestra of São Paulo (Brasile), Orchestra della Toscana (Italia), Drakensberg Boys Choir (Sudafrica), China NCPA Orchestra (Cina), l’artista della sabbia Jim Denevan (USA) e Reena Esmail con la sua composizione originale, See Me. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi