Dog Sport Experience: presentato il 1° evento internazionale per sport cinofili

FERRARA\ aise\ - È stato presentato oggi, venerdì 11 giugno, il 1° Dog Sport Experience, il più grande evento europeo dedicato agli sport cinofili che si terrà dal 14 al 20 giugno per la prima volta sui Lidi di Comacchio, nella provincia ferrarese, nel cuore del Parco del Delta del Po, un’area di grande pregio ambientale in cui convivono centinaia di specie animali e migliaia di specie vegetali e particolarmente vocata per le vacanze pet friendly.
“Qui, a Spiaggia Romea Club Village & Hotel – ha detto la patronne della struttura, Francesca Santonastaso – è un paradiso per il turismo cinofilo, segmento in forte crescita. Un luogo che abbraccia 500 ettari di preziosa natura fino al mare, custode di un lago, una pineta, spazi in cui i cavalli crescono in libertà, ma anche tre grandi piscine, campi da sport e rinomati servizi per gli animali”.
È in questa cornice che si terrà l’evento per gli atleti a “6 zampe” e per le loro famiglie. Una vacanza speciale per condividere con l’inseparabile amico scodinzolante nuove esperienze insieme ed apprendere le più coinvolgenti discipline cinofile.
Ad aver ideato il Dog Sport Experience è Massimo Perla, Presidente Indiana Kayowa ASD, storico dog trainer italiano - noto in tutto il mondo per il suo lavoro con i cani nel settore cinematografico e che molti seguono in tv per la trasmissione “L’Arca di Noè” di Canale 5 -, e organizzato da FIDASC Federazione Sportiva riconosciuta dal CONI, il Centro Sportivo Nazionale CSEN, il Comune di Comacchio e il supporto di Visit Comacchio. Un evento che ha coinvolto ed ha attirato le attenzioni anche di personaggi famosi come Fiorello e Amadeus.
Per una settimana, i partecipanti con i loro amici a 4 zampe potranno cimentarsi nelle 18 discipline rappresentate nel ricco programma che vedrà tra i protagonisti oltre 60 istruttori i quali terranno lezioni avanzate e di avvicinamento in diverse tecniche cinofile, dal lunedì al giovedì. Il fine settimana, dal venerdì alla domenica, sarà invece dedicato alle avvincenti gare nazionali. Tante le attività cinofile da praticare, come l’agility dog, il canicross, la rally obedience, la ricerca del tartufo, il salvataggio in acqua e lo sheepdog”.
“Sono anni che fantasticavamo sulla possibilità di organizzare una manifestazione che permettesse di mettere assieme chiunque veda il cane come un compagno di attività e divertimento – ha svelato Massimo Perla - Da oltre quarant’anni ho dedicato la mia vita ai cani, ho trasformato questa passione in un magnifico lavoro che mi ha permesso di vivere esperienze indimenticabili in tutto il mondo. Ora questa nuova avventura è un altro tassello del mio impegno per il pieno riconoscimento degli sport cinofili. Al cane devo molto e sono certo che tutto questo faccia bene al loro rapporto con l’essere umano”.
“L’amministrazione comunale ha accolto sin da subito la proposta del “Dog Sport Experience”, evento che consente di promuovere e sensibilizzare l’attenzione verso i cani e più in generale verso gli animali, fornendo anche un positivo messaggio in chiave turistica – ha spiegato Emanuele Mari, assessore al turismo, cultura e sport del Comune di Comacchio - Di concerto con gli organizzatori, l'abbiamo ritenuta una grande occasione di dare visibilità e promuovere il territorio, considerando gli importanti canali televisivi in cui verrà trasmesso e la caratura dei testimonial dell’evento, in particolar modo sotto il profilo ambientale, visto il contesto in cui si svolgerà, Spiaggia Romea appunto, location naturalistica emblematica, oltre che rinomato villaggio vacanze”.
Il villaggio sarà suddiviso in diverse aree in cui i più esperti, ma anche i neofiti, potranno partecipare a tanti workshop per tutti i livelli, mentre nel weekend si disputeranno delle vere e proprie gare, tra cui il Campionato Italiano UNDER18 dedicato ai più giovani. Durante tutta la settimana, infatti, le lezioni di agility, per chi ha meno di 18 anni, saranno completamente gratuite. Nei sette giorni dell’evento ci sarà spazio anche per la formazione teorica grazie all’ organizzazione di seminari e convegni su temi che ruotano attorno allo sport con il cane: dall’ortopedia e la fisiatria, fino al raduno della Nazionale di Agility.
“Un evento che unisce la voglia di condivisione, la cultura cinofila, l’amicizia, il divertimento e la possibilità di una vacanza speciale con il proprio cane – ha aggiunto Francesco Brescia di CSEN (centro sportivo educativo nazionale) e FIDASC Federazione italiana Discipline Armi Sportive da Caccia) - Un’occasione per unire gli atleti cinofili di tutta Italia, ma anche per coinvolgere turisti ed appassionati che potranno in futuro praticare le attività con i propri amici a 4 zampe”.
“Ad oggi, solo l’1% delle famiglie con cani frequenta un centro cinofilo e il restante 99% spesso nemmeno sa che si può fare sport con il cane – ha comunicato Felice Buglione, presidente della FIDASC - Ma sono tanti i “cinoviaggiatori”, considerando che dai recenti studi di mercato in Italia quasi 6 milioni di famiglie hanno tra i loro componenti uno o più cani e oltre la metà li porta con sé in vacanza scegliendo destinazioni a loro misura”. (aise)