FIT 2023: l’Italia e la sua offerta turistica protagoniste in Argentina

BUENOS AIRES\ aise\ - È stata inaugurata sabato scorso a Buenos Aires la Fiera Internazionale del Turismo dell’America Latina che vede l’Italia Paese ospite. La fiera si concluderà domani, 3 ottobre.
Ad inaugurare il Padiglione italiano sono stati l’Ambasciatore d’Italia in Argentina, Fabrizio Lucentini, e Gianluca Caramanna, Consigliere del Ministro del Turismo italiano Daniela Santanchè.
Numerosi gli incontri bilaterali per approfondire la cooperazione bilaterale nel settore ed esplorare nuove iniziative di collaborazione: Caramanna, in particolare, ha incontrato il Ministro del Turismo e degli Sport argentino, Matías Lammens, il Presidente dell’Ente del Turismo della Città Autonoma di Buenos Aires, Lucas Delfino, e gli operatori del settore.
Nel suo intervento alla cerimonia inaugurale della FIT 2023, Caramanna ha sottolineato che l’Italia punta a promuovere un’offerta turistica di qualità e diversificata per proporre nuove esperienze ai turisti e valorizzare le destinazioni meno note. Allo stesso modo, i grandi eventi, come la Ryder Cup in corso in questi giorni a Roma e le Olimpiadi invernali di Milano Cortina che si terranno nel 2026, nonché la candidatura di Roma a sede dell’Esposizione Universale 2030 rappresentano occasioni uniche per visitare e scoprire il Bel Paese.
Nel 2024, è stato ricordato, l’Italia intende inoltre esplorare e celebrare un legame speciale con l’Argentina nell’ambito dell’iniziativa “Anno delle Radici Italiane nel mondo”, un progetto ambizioso che mira a promuovere il “Turismo delle Radici” attraverso l’identificazione e l’esplorazione dei legami familiari e culturali tra i due Paesi. (aise)