ICE: OBIETTIVO POTENZIAMENTO VINITALY 2021 E AUMENTO DI BUYER STRANIERI

ICE: OBIETTIVO POTENZIAMENTO VINITALY 2021 E AUMENTO DI BUYER STRANIERI

VERONA\ aise\ - “Il tema della comunicazione sarà fondamentale per il post Covid-19 e in quest’ottica nell’ambito della campagna straordinaria “Nation branding” potrà innestarsi una comunicazione focalizzata sul vino italiano. Su questo aspetto insisterei - e l’Ice sarà a disposizione -, così come sarà importante potenziare ancora di più il prossimo Vinitaly, attraverso un aumento dei buyer esteri. La nostra stella polare deve essere un Vinitaly potenziato a Verona”. Lo ha detto oggi, 24 novembre, a Veronafiere, nel corso del convegno istituzionale di wine2wine, il Direttore Generale di Agenzia-Ice, Roberto Luongo.
“È giusto – ha proseguito Luongo – lavorare su tutte le peculiarità del nostro sistema vinitinicolo, ma oggi più che mai dobbiamo presentarci all’estero in maniera compatta come Italia. L’esempio di quanto fatto assieme a Veronafiere in Cina con la fiera “Wine to Asia” potrebbe per esempio essere replicato nel Regno Unito – che dal prossimo anno uscirà dall’Ue – oppure in Russia”. Un cambio di passo per la ripartenza che il dg dell’Ice ha proposto di fare “assieme” ai rappresentanti della filiera (Unione Italiana Vini, Federvini, Federdoc, Fivi, e Alleanza delle Cooperative) intervenuti al convegno online moderato dal dg di Veronafiere, Giovanni Mantovani. (aise)