IL TURISMO DELL’EMILIA ROMAGNA SI PRESENTA A VARSAVIA

IL TURISMO DELL’EMILIA ROMAGNA SI PRESENTA A VARSAVIA

BOLOGNA\ aise\ - Tappa promozionale nell’Europa dell’est per l’offerta turistica dell’Emilia Romagna. Da domani a sabato prossimo, 21-23 novembre, undici operatori turistici regionali saranno presenti alla rassegna “TT Warsaw” e troveranno ospitalità in uno stand coordinato da Apt Servizi Emilia Romagna, collocato nell’area Enit.
Il turismo emiliano romagnolo ha riscontri positivi dal mercato turistico polacco, come dimostrano i dati dei primi nove mesi del 2019.
Secondo i dati elaborati dal Servizio Statistica della Regione Emilia Romagna, da gennaio a settembre 2019 gli arrivi dalla Polonia sono aumentati del 9% e le presenze si sono incrementate del 14,8% (raggiungendo rispettivamente quota 111.555 e 475.395).
Questo anche perché l’Emilia Romagna è ben collegata a livello aereo con la Polonia. L’anno scorso l’Aeroporto “Marconi di Bologna” ha raggiunto i 194.023 di passeggeri da e per la Polonia (+0,3% rispetto al 2017). Lo scalo Bolognese, durante la settimana, ha voli Ryanair (per Breslavia, Cracovia, Katowice, Varsavia-Modlin) e Wizz Air (per Katowice). La prossima estate la compagnia aerea Wizz Air collegherà anche Varsavia-Chopin (due volte alla settimana dal 2 giugno) e Cracovia (tre volte alla settimana dal 2 agosto) con Bologna.
All’aeroporto “Fellini” di Rimini, durante la scorsa estate, Ryanair ha garantito due voli settimanali con Varsavia e Cracovia per un totale di 34.851 passeggeri trasportati da e per la Polonia (+72,8% rispetto al 2018). A questi passeggeri, sempre al “Fellini”, ne vanno aggiunti altri 5.051 che hanno volato con i charter settimanali da Varsavia delle compagnie aeree Travel Service, Enter Air, Smart Wings.
Ryanair ha confermato, anche per l’estate 2020, i voli settimanali da Cracovia (2) e Varsavia (2) per Rimini, con un prolungamento dell’operatività fino a ottobre.
Tra le novità 2020 nello scalo Riminese c’è da segnalare la richiesta, da parte della compagnia di bandiera polacca LOT, di realizzare 16 voli da Varsavia. I gestori dell’aeroporto di Rimini ipotizzano che questa novità, assieme all’incremento di passeggeri per l’aumento dei voli Ryanair, porterà nel 2020 a un totale di 50.000 passeggeri da e per la Polonia.
“Aumentare la quota del mercato europeo, in particolare puntando su promozione e commercializzazione dell’offerta diretta ai Paesi dell’Est - commenta l’Assessore Regionale al Turismo, Andrea Corsini - è stata la grande scommessa di questa Giunta Regionale. Investire in competitività del territorio e sulla internazionalizzazione della destinazione regionale nel suo complesso - prosegue - sarà la priorità, anche nei prossimi anni, per puntare ad un ulteriore aumento del peso del turismo sul sistema produttivo dell’Emilia Romagna, oggi prima regione per crescita economica a livello nazionale”.
Gli operatori presenti alla Fiera di Varsavia provengono dal Riminese (Amisano), Ravennate (Camping & Natura Villages, Mirabilandia, Ravenna Incoming Convention & Visitors Bureau, Terme Beach Resort-Ravenna, Cervia Turismo), Forlivese (Cesenatico Camping Village), Ferrarese (I Tre Moschettieri Camping Village, VisitComacchio-Po Delta Park Riviera), Modenese (Modena Incoming). (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi