Tutto pronto per “Acetaie aperte”: domani alla scoperta del Balsamico di Modena

MODENA\ aise\ - Tutto pronto per “Acetaie Aperte 2022”: domani, domenica 25 settembre, in oltre 40 luoghi di produzione della provincia di Modena torna la giornata dedicata all’Aceto Balsamico di Modena, organizzata dai due Consorzi di tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP e dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP. E lo fa con un programma ricco di iniziative, che ancora una volta incarna la perfetta sintesi di una storica collaborazione tra i due Consorzi, dimostrando l’importanza e l’efficacia di far passare un messaggio di unità di intenti così da affrontare con più forza le sfide che il settore si trova quotidianamente ad affrontare.
All’edizione di quest’anno hanno aderito oltre 40 produttori che tra le tante attività hanno posto particolare attenzione a quelle dedicate ai più piccoli, sia indoor che outdoor: giochi, una caccia al tesoro, quiz balsamici ma soprattutto istruttivi viaggi nel mondo del Balsamico per contribuire alla costruzione di una vera e propria “cultura” fin da giovanissimi.
Non mancheranno percorsi guidati - che, partendo dal vigneto, arrivano fino ai locali di produzione, attraversando tutte le fasi del processo, dalla bollitura alla sala deposito mosti, la barricaia e la sala invecchiamento - la cottura del mosto, o le passeggiate tra i filari ove cresce l’uva destinata alla lunga e attenta lavorazione che l’aspetta prima di divenire Aceto Balsamico, assistendo ad una dimostrazione di vendemmia o ancora visitando la fattoria didattica.
In programma anche visite guidate dai Maestri della Consorteria dell'Aceto Balsamico Tradizionale alla Consorteria di Spilamberto e al Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, senza dimenticare le rappresentazioni teatrali che racconteranno attraverso la performance di artisti che si muoveranno tra le stanze del museo interno all’acetaia, la plurisecolare storia di una della più antiche realtà produttive di Aceto Balsamico di Modena, con degustazione finale.
In alcune acetaie, insieme alle visite e agli assaggi, in purezza o in abbinamento con prodotti tipici del territorio, è previsto anche intrattenimento con originali animazioni, mostre d’autore e performance musicali dal vivo come quella della "Band giovani note", formazione bandistica giovanile della Banda Giuseppe Verdi di Spilamberto.
Programmi, modalità di accesso ed indirizzi delle singole acetaie sono disponibili al sito. (aise)