CRISI ECONOMICA E SANITARIA: DEL RE A COLLOQUIO CON IL MINISTRO CANADESE GOULD

CRISI ECONOMICA E SANITARIA: DEL RE A COLLOQUIO CON IL MINISTRO CANADESE GOULD

ROMA\ aise\ - Il Vice Ministro degli Esteri Emanuela Del Re ha avuto ieri una conversazione in videoconferenza con il Ministro della Cooperazione allo sviluppo del Canada, Karina Gould, che ha offerto l’occasione per un aggiornamento sulle iniziative avviate in risposta all’attuale crisi sanitaria ed economica globale.
Entrambe, riporta la Farnesina, hanno concordato sull’importanza di un progressivo rafforzamento dell’architettura delle Istituzioni internazionali deputate alla cooperazione multilaterale in materia di salute globale e constatato l’ottimo livello di collaborazione tra Italia e Canada a sostegno dei meccanismi di cooperazione globale per la ricerca e distribuzione del vaccino e di altri trattamenti sanitari per la risposta al COVID-19, in particolare nell’ambito dell’Acceleratore “ACT-Access to COVID-19 Tools” e dell’Alleanza GAVI per i Vaccini e l’Immunizzazione, di cui Italia e Canada sono tra i principali donatori.
Del Re, inoltre, ha evidenziato come “la pandemia da COVID-19 abbia avuto effetti rilevanti sul sistema di approvvigionamento alimentare, ed è per questo che l’Italia ha recentemente lanciato la Food Coalition, un innovativo meccanismo multilaterale e multi-settoriale in grado di creare una rete di solidarietà internazionale per perseguire gli obiettivi di sicurezza alimentare e accesso alla nutrizione”. Nel passare in rassegna gli aspetti più qualificanti di tale iniziativa, volta a promuovere un’agricoltura inclusiva, moderna e sostenibile, il Vice Ministro ha inoltre auspicato che presto essa possa ricevere la piena adesione canadese.
Guardando ai futuri appuntamenti attorno a tali temi, il Vice Ministro Del Re ha informato la collega canadese che l’Italia è pienamente impegnata nella preparazione del Vertice ONU per i Sistemi Alimentari (Food Systems Summit) indetto dal Segretario Generale Guterres per il 2021, anno in cui l’Italia eserciterà anche la presidenza di turno G20 e co-presiederà insieme al Regno Unito la COP26.
“Sui temi della nutrizione e dell’agricoltura sostenibile voglio ricordare”, ha concluso il Vice Ministro, “il qualificante ruolo del polo ONU di Roma, capitale multilaterale per il settore agricolo e agro-alimentare che ospita FAO, IFAD e PAM. Negli appuntamenti del prossimo anno continueremo a riservare centralità al tema del collegamento tra alimentazione e sviluppo e alle sue implicazioni in termini di lotta ai cambiamenti climatici, sostenibilità ambientale e qualità delle produzioni alimentari”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi