DEL RE ALL’IDLO: STATO DI DIRITTO ESSENZIALE NEL CONTRASTO PANDEMIA

DEL RE ALL’IDLO: STATO DI DIRITTO ESSENZIALE NEL CONTRASTO PANDEMIA

ROMA\ aise\ - La Vice Ministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, è intervenuta oggi all’apertura dell’Assemblea delle Parti dell’International Development Law Organization (IDLO) che si svolge in modalità virtuale, per riaffermare il sostegno politico all’Organizzazione e l’attenzione dell’Italia ai temi che caratterizzano il suo mandato, ovverosia la promozione di uno sviluppo sostenibile basato sullo Stato di diritto e accesso alla giustizia per tutti.
“Mentre il Covid-19 attraversa ogni angolo del mondo, lo Stato di diritto diventa più essenziale che mai, in quanto l'efficacia delle misure governative per contenere il virus e la successiva ripresa dipendono dalla capacità delle istituzioni pubbliche di fornire politiche e azioni trasparenti, efficaci e responsabili”. Con queste parole la Viceministro ha esordito nel suo intervento, come riportato sul sito della Farnesina. “Nella mia precedente esperienza lavorativa decennale nelle aree di conflitto, ho potuto vedere in prima persona come l'empowerment giuridico possa contribuire a ridurre le disuguaglianze consentendo ai gruppi poveri, emarginati e vulnerabili di accedere a servizi pubblici essenziali come la giustizia, la sanità e l'istruzione - ha proseguito -. Negli ultimi anni abbiamo lavorato insieme per consolidare il ruolo e le attività di IDLO e ora vediamo la sua crescente rilevanza come componente importante dell'hub delle organizzazioni internazionali di Roma”.
In particolare, la Vice Ministra ha citato gli sforzi dell’IDLO volti a migliorare la giustizia per le donne e le ragazze, soprattutto nel contesto del COVID-19, sostenendo l'accesso alla giustizia per superare le restrizioni in corso sulla mobilità e migliorare l'efficienza e la trasparenza nell'amministrazione della giustizia in Paesi come Afghanistan, Kenya, Somalia e Tunisia.
“Per raggiungere il suo mandato, l’IDLO ha bisogno di un rinnovato impegno, sia finanziario che politico, da parte di tutti noi. Uniamo le nostre forze per raggiungere lo sviluppo sostenibile e la pace attraverso istituzioni responsabili e l'accesso universale alla giustizia ovunque: sostenere l'IDLO può davvero fare la differenza”, ha concluso Del Re. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi