IL SOTTOSEGRETARIO MERLO A SAN MARINO: INCONTRI CON COMITES, ASSOCIAZIONI ITALIANE E AUTORITÀ SAMMARINESI

IL SOTTOSEGRETARIO MERLO A SAN MARINO: INCONTRI CON COMITES, ASSOCIAZIONI ITALIANE E AUTORITÀ SAMMARINESI

ROMA\ aise\ - La scorsa settimana il Sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo ha svolto una missione istituzionale a San Marino ricca di impegni e incontri istituzionali.
In particolare, mercoledì 24, Merlo, accompagnato dall’Ambasciatore d’Italia a San Marino Guido Cerboni, ha visitato l’Ambasciata italiana e gli studi dell’emittente di Stato RTVSM (azienda partecipata al 50% dalla RAI).
Alla Radiotelevisione di Stato, il sottosegretario, accompagnato dall'Ambasciatore Cerboni e accolto dalla Presidente Stefanelli e dal DG Romeo, si è intrattenuto a colloquio con i vertici dell'emittente, che hanno sottolineato l'importanza della trattativa sulle frequenze, in fase di stallo a causa dell’emergenza legata al Covid 19. Merlo ha assicurato loro il proprio impegno nel ricercare le soluzioni più adeguate a sbloccare la situazione.
In tarda mattinata la visita alla Comunità dei Salesiani e poi, di nuovo in Ambasciata, l’incontro con il Generale di Brigata Davide Angrisani, Comandante Legione Carabinieri Emilia Romagna, in visita a San Marino.
Dopo la colazione di lavoro in Residenza, offerta dall’Ambasciatore Cerboni, Merlo ha partecipato alla riunione programmata con Teodoro Lonfernini, Segretario di Stato al Lavoro, la Programmazione Economica, lo Sport, l'Informazione e i Rapporti con l'Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici.
Nel corso dell’incontro alla Segreteria al Lavoro, il Sottosegretario ha definito la propria visita sul Titano, preceduta da colloqui con il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, una iniziativa politica tesa a rafforzare le relazioni tra i due Paesi. L’obiettivo, ha chiarito, è individuare le questioni bilaterali che è possibile iniziare a risolvere. A partire dal “caso targhe”, che sull'economia sammarinese – ha ricordato Teodoro Lonfernini – continua ad avere un forte impatto. Novità importanti a questo proposito – ha anticipato il Sottosegretario italiano agli Esteri – potrebbero giungere dalla prossima “variazione del decreto sicurezza”.
Quella di Merlo a San Marino è stata la prima visita di rappresentanti istituzionali dall'inizio dell'emergenza; Lonfernini, del resto, ha sottolineato come – specialmente in questo periodo – si avverta l'esigenza di dialogare su tanti temi che riguardano il Titano e l’Italia, in particolare i territori limitrofi.
In serata, al pranzo di commiato offerto dal Segretario di Stato per gli Affari esteri, Luca Beccari, erano presenti l’Ambasciatore Cerboni, il Direttore del Dipartimento Affari Esteri, Matteo Mazza, il Direttore degli Affari Politici e Diplomatici Federica Bigi, il Direttore del Cerimoniale, Consigliere d’Ambasciata Silvia Berti.
Giovedì 25 giugno, ancora in Ambasciata, Merlo ha incontrato rappresentanti del Comites ed altri esponenti della collettività italiana e delle Associazioni collegate all’Italia, per ascoltare e considerare insieme le strategie di soluzione ai problemi emersi.
Alla riunione con il Comites e con le associazioni italiane locali si è presentata una delegazione rappresentativa delle diverse realtà che caratterizzano la comunità italiana sul Titano: Comites, Associazione San Marino-Italia, personalità del panorama culturale, economico, sociale che hanno contribuito a consolidare le storiche e millenarie relazioni tra i nostri Paesi.
L'attenzione si è concentrata sulle problematiche più urgenti, tra cui ancora il caso targhe, la valorizzazione di San Marino RTV, la questione del mantenimento della doppia cittadinanza (facoltà ad oggi preclusa ai naturalizzati), l'impossibilità per gli infermieri italiani residenti sul Titano di lavorare in Italia e partecipare a corsi di aggiornamento; infine, la revisione della Convenzione del 31 marzo 1939 tra Italia e San Marino.
Dopo l’incontro in Ambasciata, una visita all’università di San Marino e al Centro Studi sull’Emigrazione-Museo dell’Emigrante, quindi colazione di lavoro con il Presidente della Commissione Esteri del Consiglio Grande e Generale, Paolo Rondelli.
Nel pomeriggio, il Sottosegretario, prima di rientrare a Roma, ha visitato diverse aziende sammarinesi che impiegano maestranze italiane e hanno effettuato investimenti in Italia. Tra queste, la SIT Group S.p.A. e l’azienda Ceramica di Faetano-Gruppo del Conca S.p.A. (aise) 

Newsletter
Archivi