IL VICE MINISTRO SERENI IN VISITA IN QATAR

IL VICE MINISTRO SERENI IN VISITA IN QATAR

DOHA\ aise\ - Il vice ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Marina Sereni si è recata ieri, 30 settembre, in visita in Qatar, dove ha effettuato una serie di incontri con autorità di governo qatarine.
Nella mattinata Sereni ha visto il ministro di Stato agli Esteri, Soltan Al-Muraikhi, e la assistant foreign minister e portavoce, Lolwah Al-Khater. Entrambe le parti hanno espresso piena soddisfazione per lo stato eccellente delle relazioni bilaterali, caratterizzate da una collaborazione articolata, proficua e intensa in tutti i principali settori, che Italia e Qatar intendono ulteriormente approfondire nell’ambito di un Dialogo Strategico. Nei colloqui sono stati inoltre presi in esame i principali temi regionali e internazionali, in particolar modo i più recenti sviluppi in Libia, il processo di pace in Medio Oriente, la situazione in Libano, Iran e Tunisia, nonché le prospettive dei rapporti tra paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo.
I colloqui al Ministero degli Esteri qatarino sono stati preceduti da un incontro con la sceicca Hind bin Hamad Al-Thani, sorella dell’Emiro e amministratore delegato di Qatar Foundation, la prestigiosa fondazione attiva nel campo dell’istruzione, ricerca e innovazione. La visita, avvenuta presso la Qatar National Library, entità parte della Fondazione, ha costituito l’occasione per uno scambio di valutazioni sul rafforzamento delle relazioni culturali e tra università ed istituti di ricerca al fine di avviare nuovi progetti e collaborazioni. Nel sottolineare l’importanza di ampliare questo patrimonio di contatti, il vice ministro Sereni ha rinnovato la gratitudine del Governo italiano per gli aiuti ricevuti dal Qatar nella fase più critica della pandemia ed ha incoraggiato a sviluppare ulteriormente la cooperazione scientifica in corso nella lotta al Covid-19.
In programma anche un colloquio con il sottosegretario al Lavoro, Mohammed Al Obaidly, e con il direttore dell’Ufficio dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro in Qatar, Houtan Homayounpour, per un aggiornamento sulla storica riforma della legislazione qatarina in materia di tutela dei lavoratori stranieri che ha recentemente portato all’introduzione di un salario minimo obbligatorio e non discriminatorio per tutte le categorie di lavoratori.
La visita prosegue anche oggi. In giornata sono previsti, tra gli altri, incontri con il ministro della Cultura e dello Sport, Salah Al Ali, il consigliere dell’Emiro per la Sicurezza Nazionale, Mohammed Al Masnad, l’inviato speciale del ministro degli Esteri per il contrasto al terrorismo e la mediazione dei conflitti, Mutlaq Al-Qahtany, e il presidente della Qatar National Library, Hamad Al-Kuwari. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi