Il viceministro Sereni all’inaugurazione della Settimana Civica

ROMA\ aise\ - "Mai come oggi è necessario garantire ai giovani un'istruzione che li renda cittadini consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri e che offra loro una preparazione volta alla riscoperta dei valori della partecipazione, del senso di comunità e di rispetto, veri fondamenti della nostra democrazia. Per questo il mio sostegno al vostro progetto è convinto e sincero". Con queste parole la Presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha espresso un sostegno “convinto e sincero” alla prima "Settimana Civica" in programma dal 19 al 25 aprile prossimi.
La Settimana sarà inaugurata lunedì prossimo dall’Assemblea Grande dell’Educazione Civica che si terrà dalle ore 9.30 alle 12.00 via Zoom e YouTube (https://bit.ly/3toJJHs).
All’inaugurazione sono previsti gli interventi degli studenti e studentesse delle scuole dall’infanzia alla secondaria di II grado e di:
Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione, Marina Sereni, Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Marco Moroni, Custode del Sacro Convento di San Francesco d’Assisi, Simona Sala, Direttrice di Radio 1 Rai e Giornale Radio Rai, Giuseppe Giulietti, Presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Antonella Iunti, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria, Italo Fiorin, Presidente della Scuola di Alta Formazione EIS-LUMSA, Enza Pellecchia, Coordinatrice della Rete delle Università per la Pace, Aluisi Tosolini, Dirigente Scolastico del Liceo “Attilio Bertolucci” di Parma/Coordinatore della Rete Nazionale delle Scuole di Pace, e Flavio Lotti, Coordinatore dell’Assemblea Grande.
Durante il dibattito verranno presentati i risultati di una indagine sull’educazione civica condotta tra 1500 studenti e studentesse e tra 500 docenti e dirigenti scolastici.
L’Assemblea e la Settimana Civica è dedicata alla memoria di Luca Attanasio, riconosciuto da tutti come “cittadino esemplare”, perché la sua testimonianza possa ispirare le scelte e i comportamenti di tutti. Lo ricorderanno insieme alla viceministra degli Esteri, Padre Franco Bordignon, Missionario Saveriano nella Repubblica Democratica del Congo e Chiara Castellani, medico missionario a Kinshasa.
L’iniziativa è co-promossa dalla Rete Nazionale delle Scuole per la Pace, dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, il Liceo “Attilio Bertolucci” di Parma, la Scuola di Alta Formazione “Educare all’Incontro e alla Solidarietà” della LUMSA di Roma, il Centro Diritti Umani “Antonio Papisca” e la Cattedra Unesco “Diritti Umani, Democrazia e Pace” dell’Università di Padova, la Provincia di Perugia e la Tavola della Pace. In collaborazione con la Rete delle Università per la pace promossa dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane. (aise)