Iran: la Farnesina condanna l’esecuzione di Mohammad Hassan Rezaiee

ROMA\ aise\ - “L’Italia condanna fermamente l’esecuzione, avvenuta il 31 dicembre in Iran, di Mohammad Hassan Rezaiee, che all’epoca in cui commise il reato per il quale è stato condannato aveva solo 16 anni”. È quanto si legge in una nota della Farnesina, che “in linea col proprio forte impegno per i diritti umani e l’abolizione della pena di morte”, ha lanciato “un fermo appello all’Iran affinché applichi una moratoria sulle esecuzioni capitali”.
“La pena capitale rappresenta un trattamento inumano, crudele e degradante e non può essere accettata in nessuna circostanza. Essa”, conclude la nota, “non ha alcun valore deterrente in termini di lotta al crimine”. (aise)