ONLINE LA PEER REVIEW DELL’OCSE SULLA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO ITALIANA

ONLINE LA PEER REVIEW DELL’OCSE SULLA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO ITALIANA

ROMA\ aise\ - Il Comitato di Aiuto allo Sviluppo (DAC) dell’OCSE svolge un esame periodico degli sforzi compiuti in materia di Cooperazione allo Sviluppo dai singoli Paesi membri DAC. Ne dà notizia la Farnesina, spiegando che le politiche e i programmi di ogni Paese membro sono esaminati con spirito critico circa ogni cinque o sei anni. Cinque Paesi membri sono esaminati annualmente.
Questa settimana il Comitato ha pubblicato il rapporto sulla cooperazione italiana, disponibile qui: https://www.esteri.it/mae/resource/doc/2020/06/peerreviews_italy-red.pdf.
La Direzione per la Cooperazione allo Sviluppo dell’OCSE fornisce un sostegno analitico, elabora e cura, in stretta concertazione con il Comitato, la metodologia e il quadro analitico (Guida di Riferimento) nel cui ambito sono realizzate le Peer Review.
Gli obiettivi della Peer Review del DAC, sottolinea il Maeci, sono il miglioramento della qualità e dell’efficacia delle politiche e dei sistemi di cooperazione allo sviluppo, nonché la promozione di partenariati di sviluppo validi per assicurare un impatto più pregnante sulla riduzione della povertà e sullo sviluppo sostenibile nei Paesi in via di sviluppo.
La Peer Review del DAC valuta le prestazioni di un determinato Paese membro (non soltanto quelle della sua Agenzia di Cooperazione allo Sviluppo) e ne esamina sia le politiche che la relativa attuazione, partendo da una prospettiva integrata, a livello di sistema, della cooperazione allo sviluppo, nonché delle attività di assistenza umanitaria erogate dal Paese membro in esame. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi