Cinema e diritti dell’infanzia per festeggiare i 75 anni dell’Unicef a Firenze

ROMA\ aise\ - Un evento speciale dedicato alle scuole sul rapporto tra cinema e diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. È quanto organizzato dall’Istituto degli Innocenti, UNICEF Italia e UNICEF Office of Research – Innocenti, in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze e Fondazione Sistema Toscana per celebrare il 75° anniversario della nascita di UNICEF e come anteprima dell’UNICEF Innocenti Film Festival, che si terrà a Firenze da domani, 21 ottobre, a domenica prossima, 24 ottobre.
“Siamo orgogliosi di presentare in anteprima l’UNICEF Innocenti Film Festival con questa giornata dedicata alle scuole” ha detto Gunilla Olsson, direttrice dell’Ufficio di Ricerca UNICEF Innocenti. “Il cinema è un mezzo potente per parlare ad un vasto pubblico di infanzia e lo è ancora di più quando, come oggi, i ragazzi sono protagonisti non solo sulla scena ma anche in sala. Attraverso i loro occhi possiamo capire le diverse realtà in cui vivono e le sfide che devono affrontare ogni giorno nel cammino per diventare adulti.”
L’evento per le scuole, che si svolgerà il 21 ottobre nel Salone Brunelleschi dell’Istituto degli Innocenti a partire dalle ore 9, vedrà la partecipazione gli alunni di alcune scuole primarie e secondarie di primo grado di Firenze.
“Il cinema, la cultura e l’arte sono importanti strumenti di promozione dei diritti e aiutano a riflettere sui bisogni dei bambini - ha commentato la presidente dell’Istituto degli Innocenti Maria Grazia Giuffrida - Questa iniziativa è una bella opportunità per dare ai ragazzi delle scuole una maggiore consapevolezza dei loro diritti, necessaria soprattutto nel contesto di una società in rapido mutamento. Siamo felici di questa nuova occasione di collaborazione tra Istituto degli Innocenti, UNICEF Italia e UNICEF Office of Research – Innocenti offerta dall’UNICEF Innocenti Film Festival”.
Verrà proiettato il film “Il diritto alla felicità” di Claudio Rossi Massimi, sostenuto dall'UNICEF Italia. Al termine della proiezione, Lanterne Magiche - il programma regionale di educazione al linguaggio audiovisivo, curato da Fondazione Sistema Toscana - guiderà un dialogo tra i ragazzi delle scuole e il cast del film, sul cinema come strumento di promozione e conoscenza dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Partecipano il regista del film Claudio Rossi Massimi, la produttrice Lucia Macale, l’attore Lapo Braschi.
“Interpretare il linguaggio delle immagini è come riappropriarsi di una lingua che ci appartiene, ma della quale non si conoscono le regole. Una lingua diversa da quella scritta o parlata che ci aiuta ad essere cittadini più consapevoli di quanto accade intorno a noi in TV, sui social, per strada” ha detto Elisa Salvadori, responsabile dell'organizzazione e della promozione di Lanterne Magiche.
La mattinata sarà condotta da Andrea Iacomini, Portavoce dell'UNICEF Italia.
“Quella dell’UNICEF è la storia di un impegno volto a promuovere i diritti dei bambini. Nell’anno in cui celebriamo i 75 anni di attività dell’organizzazione, ci auguriamo che il cinema, come tutte le arti, continuino a essere espressione di libertà e veicolo di promozione dei diritti dei bambini e degli adolescenti. Il cinema ha la capacità di sollecitare riflessioni più profonde quando racconta l’umanità, immaginando il futuro, riscoprendo il passato, analizzando il presente, tra luci e ombre, tragedie e speranze. Coinvolgere gli studenti e le scuole in questa speciale giornata è il miglior modo per celebrare i loro diritti.” – ha dichiarato Andrea Iacomini, Portavoce dell'UNICEF Italia.
La Biblioteca Innocenti Library, gestita congiuntamente da Istituto degli Innocenti e Ufficio di Ricerca UNICEF Innocenti, elabora e mette a disposizione sul proprio sito una rassegna bibliografica per approfondire le potenzialità del cinema a scopi didattici e formativi sul tema della rappresentazione dell’infanzia nel cinema. (aise)