Ucraina: l’Ue dona 9 milioni di euro all’Unicef per 870.000 bambini colpiti dalla guerra

GINEVRA\ aise\ - L’UNICEF sta espandendo i servizi di aiuti di emergenza per i bambini dell’Ucraina – che comprendono salute, nutrizione, acqua, servizi igienico-sanitari, istruzione, protezione e assistenza in denaro – grazie a un nuovo impegno per 9 milioni di euro da parte dell’Unione Europea.
I fondi saranno impiegati per gli aiuti di base per i bambini e le famiglie che includono accesso all’assistenza sanitaria, ad acqua e servizi igienici sicuri, protezione dell’infanzia, istruzione e supporto in denaro per diversi usi.
“Ogni giorno che questa guerra brutale continua i bisogni dei bambini in tutto il paese aumentano,” ha dichiarato Catherine Russell, Direttore generale dell’UNICEF. “Il generoso supporto dell’Unione Europea consentirà all’UNICEF di raggiungere ancora più bambini con gli aiuti salvavita di base di cui hanno urgente bisogno.”
Almeno 3 milioni di bambini hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria all’interno dell’Ucraina. L’impatto della guerra è particolarmente pesante per i bambini bloccati in aree in cui il conflitto è attivo, bambini con disabilità, non accompagnati e separati.
“Questa guerra ingiustificata ha costretto i bambini dell’Ucraina a lasciare le proprie case. Invece di andare a scuola, sono intrappolati in rifugi anti-bombe o sfollati,” ha dichiarato Janez Lenarcic, Commissionario dell’Unione Europea per la Gestione delle Crisi. “L’Unione Europea resta impegnata a fornire supporto immediato ai bambini dell’Ucraina. Essendo uno dei gruppi più vulnerabili, hanno urgente bisogno della nostra protezione. Insieme ai partner umanitari, come l’UNICEF, garantiremo che l’assistenza salvavita raggiunga coloro che ne hanno più bisogno.”
Grazie ai fondi dell’Unione Europea destinati all’UNICEF 441.000 persone avranno accesso migliorato a servizi idrici e igienico-sanitari sicuri; circa 6.000 bambini in famiglie vulnerabili riceveranno assistenza in denaro per diversi usi, che saranno anche reinvestiti nell’economia locale; 20.000 bambini e madri avranno accesso migliorato all’assistenza sanitaria attraverso servizi per le madri e neonatali, cliniche mediche mobili, vaccinazioni di routine e integratori di micronutrienti per l'alimentazione infantile e per la prima infanzia.
45.000 bambini, compresi coloro che migrano, bambini in istituti e/o con disabilità riceveranno supporto per la protezione attraverso la gestione dei casi, il primo soccorso psicosociale, il rinvio a cure specializzate, il tracciamento delle famiglie per i bambini non accompagnati e le informazioni sulla prevenzione dell'abuso e dello sfruttamento sessuale.
L’UNICEF ha l’obiettivo di raggiungere 1,7 milioni di persone in Ucraina con assistenza salvavita entro la fine dell’estate 2022, distribuendo medicine e attrezzature mediche, servizi e aiuti per la salute, la nutrizione, servizi idrici e igienico-sanitari e supporto psicosociale e per l’istruzione. La risposta continua ad ampliarsi dato che sempre più bambini sono colpiti dalla guerra e sono sfollati all’interno e fuori dal paese. (aise)