Unicef Italia: il presidente del Consiglio Draghi firma la riproduzione della legge di ratifica della Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

ROMA\ aise\ - Rispondendo all’appello dell’UNICEF Italia, il presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, ha simbolicamente firmato la riproduzione dell’originale della legge n.176/1991 di ratifica della Convezione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, approvata il 27 maggio 1991 dal Parlamento.
“Siamo grati al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi per aver risposto al nostro appello. Questo atto simbolico testimonia l’impegno del Governo a favore dell’infanzia in Italia e nel mondo”, ha dichiarato Carmela Pace, presidente dell’UNICEF Italia. “La pandemia da COVID-19 ha messo a dura prova i bambini e le famiglie, acuendo disuguaglianze e criticità pregresse. Gli ultimi dati Istat sulla povertà assoluta nel nostro Paese relativi al 2020 ci restituiscono la fotografia di un fenomeno in crescita. Sono oltre 1 milione e 300 mila i minorenni in povertà assoluta, con un peggioramento di due punti percentuali rispetto all’anno precedente. Il PNRR avrà un ruolo fondamentale per garantire ai bambini e alle famiglie che vivono in Italia il supporto necessario per il loro sviluppo e benessere. Come UNICEF Italia lavoriamo per garantire ad ogni bambina, bambino e adolescente pari opportunità, un reale processo di ripresa non può che partire da loro, per questo ribadiamo la nostra disponibilità a lavorare a fianco delle Istituzioni”. (aise)