Viminale – Crui: 100 borse di studio per studenti rifugiati

ROMA\ aise\ - Sostenere il diritto allo studio di studenti meritevoli che sono stati costretti a interrompere il percorso formativo avviato nel Paese d'origine, per favorirne l'integrazione anche attraverso l'istruzione. Questo l’obiettivo del bando emanato dal Ministero dell’Interno d'intesa con la Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui) per 100 borse di studio da destinare ad altrettanti studenti con protezione internazionale.
Il bando, emanato in collaborazione con l’Associazione nazionale degli organismi per il diritto allo studio universitario (Andisu), è rivolto a giovani con status di rifugiati o beneficiari di protezione sussidiaria, o con protezione temporanea per i cittadini ucraini, ottenuta entro il 26 agosto 2022.
I requisiti e tutte le scadenze sono nel bando – che si inserisce nel quadro del protocollo d'intesa Viminale-Crui del 2016 – pubblicato in italiano e inglese sul sito web della Crui.
Le domande devono essere presentate esclusivamente online entro le 23.59 del 31 agosto prossimo. (aise)