Il ministro Di Maio partecipa alla Conferenza Internazionale di sostegno alla popolazione libanese

ROMA\ aise\ - Il ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, è intervenuto ieri, 4 agosto, in modalità virtuale alla Conferenza internazionale di sostegno alla popolazione libanese, promossa congiuntamente da Francia e dalle Nazioni Unite in occasione del primo anniversario delle esplosioni al porto di Beirut.
Nel suo intervento, il ministro Di Maio ha sottolineato l’importanza dell’impegno della comunità internazionale a sostegno del popolo libanese e a favore della ripresa nel Paese dei Cedri, sforzo cui l’Italia concorre con convinzione attraverso un ampio ventaglio di iniziative.
Di Maio ha ricordato il significativo sostegno umanitario messo in campo dall’Italia all’indomani dell’emergenza determinata dalle esplosioni del 4 agosto 2020, tra cui l’invio di oltre 65 tonnellate di aiuti umanitari e il dispiegamento di mezzi e squadre di esperti.
L’Italia, ha aggiunto il ministro Di Maio, è fortemente impegnata attraverso il sostegno alle forze armate libanesi, la protezione del patrimonio culturale del Paese, le iniziative di riabilitazione delle abitazioni popolari e di assistenza sociale e, anche in un’ottica regionale, con la partecipazione alla missione di peacekeeping UNIFIL.
Nel ribadire che la stabilità, la sicurezza e la prosperità del Libano sono cruciali per la regione nel suo complesso, il ministro Di Maio ha concluso esortando il nuovo Primo Ministro-designato Mikati e tutte le forze politiche libanesi a intensificare il loro impegno affinché si giunga in tempi rapidi alla formazione di un Esecutivo. (aise)