MOAVERO MILANESI A WASHINGTON

MOAVERO MILANESI A WASHINGTON

ROMA\ aise\ - Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, sarà in missione a Washington domani e venerdì, 3 e 4 gennaio. In agenda, anticipa la Farnesina, svariate riunioni. In particolare, al Dipartimento di Stato, Moavero incontrerà il Segretario di Stato, Mike Pompeo, mentre alla Casa Bianca dialogherà con il Consigliere per la Sicurezza Nazionale, John Bolton; infine, il Ministro incontrerà alcuni alti esponenti del Congresso.
Nel corso dei colloqui, il Ministro Moavero farà il punto sui numerosi profili attinenti alle articolate relazioni bilaterali tra i due Paesi. Nelle discussioni, saranno naturalmente in primo piano tutti i principali temi internazionali di reciproco interesse per Stati Uniti e Italia, quali la sicurezza globale, la situazione nell’area del Mediterraneo, l’impegno per la stabilizzazione della Libia, il percorso di pace nel Medio Oriente, la crescita economica e sociale in Africa e i rapporti politici, economici e commerciali transatlantici.
Nell’ottica del consolidato rapporto strategico fra Stati Uniti e Italia, le riunioni in programma costituiscono, inoltre, l’occasione chiave per un aggiornamento e per utilissimi scambi di opinioni sulle opportunità e le sfide relative alla cooperazione internazionale e agli organismi che ne caratterizzano la tradizionale architettura. In questo quadro, si parlerà dell’azione dell’ONU e dell’OSCE; dei rapporti in seno alla NATO; delle relazioni fra Stati Uniti e Unione Europea; della comune motivazione, americana e italiana, a preservare la piena efficacia del collaudato sistema di regole del diritto internazionale, con una speciale attenzione alla positiva conclusione dei conflitti attualmente aperti e al rispetto degli accordi volti a garantire la non-proliferazione nucleare e bio-chimica.
L'Italia – sottolinea la Farnesina – intende ulteriormente intensificare le sue relazioni con gli Stati Uniti, fondate su una lunga tradizione di forte, leale amicizia e sempre corroborate dal dinamismo culturale, imprenditoriale e politico della numerosa comunità di origine italiana che da quasi due secoli anima la vita americana. (g.zanella\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi