TUTELARE IL BRAND ITALIA: DI MAIO INTERVIENE AL “CIBUS FORUM” DI A PARMA

TUTELARE IL BRAND ITALIA: DI MAIO INTERVIENE AL “CIBUS FORUM” DI A PARMA

PARMA\ aise\ - “Sono tanti i prodotti italiani che rappresentano la nostra tradizione, la nostra storia, il nostro orgoglio, ma devono rappresentare anche crescita e futuro per il nostro Paese. Il brand Italia è un vanto per tutti noi e va tutelato”. Queste le parole con cui il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, è intervenuto oggi, in qualità di relatore, al “Cibus Forum” di Parma, quest’anno sotto il titolo “Food&Beverage e Covid-19: dalla transizione alla trasformazione”, dove l’intera filiera agroalimentare e di distribuzione si sono trovate per delineare una strategia per la ripresa.
È proprio volto alla ripresa “il Patto per l’export”, che Di Maio ha citato durante il suo discorso: “uno strumento che supporta le aziende italiane che vogliono esportare all’estero. Sul piatto abbiamo messo 1.4 miliardi di euro, perché in un momento di difficoltà come quello derivante dalla pandemia, uno Stato deve reagire ed aiutare chi dalla mattina alla sera fatica per lavorare e dare lavoro. Uno Stato serio, davanti ai problemi di imprenditori, ristoratori, commercianti non si gira dall’altro lato ma si impegna per trovare soluzioni. Uno Stato serio - ha aggiunto - va incontro alle esigenze di queste aziende che in Italia danno lavoro a migliaia di persone”.
A tal ragione ha anche dato notizia della pianificazione, già in atto, della prossima legge di bilancio: “oltre a supportare le aziende con strumenti concreti, stiamo anche lavorando a una riforma del fisco che abbassi le tasse ai cittadini. Perché se è vero che dobbiamo togliere alla politica i privilegi, dobbiamo anche dare sostegno ai cittadini”, ha concluso il ministro. (aise)