GIULIO ALAIMO AMBASCIATORE NEL PRINCIPATO DI MONACO

GIULIO ALAIMO AMBASCIATORE NEL PRINCIPATO DI MONACO

ROMA\ aise\ - “Con l’orgoglio di promuovere la cultura e le eccellenze del made in Italy in una realtà cosmopolita di grande prestigio, in cui rafforzare relazioni consolidate ed allacciarne di nuove”. Così Giulio Alaimo, da oggi nuovo Ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco.
Romano, classe 1961, Alaimo si laurea in scienze politiche all’Università di Roma ed entra in carriera diplomatica nel 1991.
Il suo primo incarico alla Farnesina è alla Direzione Generale Affari Economici. Nel 1993 viene posto fuori ruolo per prestare servizio presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. È il 1994 quando parte per il suo primo incarico all’estero: è secondo segretario commerciale ad Islamabad, dove l’anno successivo viene confermato con funzioni di Primo segretario commerciale. Nel maggio del 1998 lascia il Pakistan per l’Argentina: è Reggente presso il Consolato Generale in La Plata. Quattro anni dopo torna a Roma, prima alla DG Personale e poi alla Dg Italiani all'estero e Politiche Migratorie.
Nel 2005 è consigliere per l'emigrazione e gli affari sociali ad Ottawa, dove rimane fino al 2009, quando torna in Europa, per ricoprire l’incarico di primo consigliere per l'emigrazione e gli affari sociali a Parigi.
Nel 2013 torna alla Farnesina, questa volta alla DG Promozione Sistema Paese. nel 2015 è posto di nuovo fuori ruolo per prestare servizio quale Commissario Generale Vicario del Governo Italiano per Expo Milano 2015. Dall’agosto 2016 era Console Generale a Zurigo, incarico che ora lascia per Montecarlo. (aise) 

Newsletter
Archivi