L’AMBASCIATORE FERRARA INVIATO SPECIALE PER LA LIBIA

L’ambasciatore Ferrara inviato speciale per la Libia

ROMA\ aise\ - Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio ha attribuito all’ambasciatore Pasquale Ferrara l’incarico di “Inviato Speciale del Ministro per la Libia”.
L’Inviato Speciale rappresenterà l’Italia e ne garantirà la piena partecipazione a tutte le iniziative multilaterali a sostegno del processo politico libico, in linea con il nostro tradizionale impegno a favore della pace e della stabilità nel Paese. L'ambasciatore Ferrara avrà, altresì, il compito di sviluppare gli opportuni contatti con i principali attori locali e internazionali maggiormente attivi nel Paese. Egli promuoverà, infine, la riflessione strategica sia in Italia che con esperti internazionali sulle prospettive della stabilizzazione della Libia anche nel quadro nordafricano.
Nato a Caserta nel 1958, Pasquale Ferrara si laurea in scienze politiche presso l’Università di Napoli ed entra in carriera diplomatica nel 1984.
Il suo primo incarico è alla Direzione Generale Emigrazione, poi al Gabinetto dell'On. Ministro sino al 1987, quando è fuori ruolo per prestare servizio presso il Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica, nell’Ufficio del Consigliere Diplomatico.
Nel 1989 è secondo segretario commerciale a Santiago, sede presso la quale è confermato con funzioni di primo segretario commerciale. Nel 1992 è nominato console ad Atene.
Rientrato a Roma, nel 1996 è alla Segreteria Generale della Farnesina. Nel 1999 è nominato consigliere alla Rappresentanza permanente d'Italia presso l'UE in Bruxelles e nel 2002 primo consigliere a Washington.
Promosso al grado di ministro plenipotenziario, nel 2006 è a capo del Servizio Stampa e Informazione, con il connesso incarico di portavoce del ministro. Tre anni più tardi è a capo dell’Unità di Analisi e Programmazione della Segreteria Generale e poi a capo dell’Unità di Analisi, Programmazione e Documentazione storico-diplomatica della Segreteria Generale.
Fuori ruolo per prestare servizio presso l’Istituto Universitario Europeo (IUE) in Fiesole quale segretario generale, nel 2016 è ambasciatore ad Algeri, incarico che ha ricoperto sino al novembre scorso. Nel 2020 la promozione al grado di ambasciatore. (aise)



Newsletter
Archivi