G20: DAI CASCHI BLU DELLA CULTURA ALL’ARTE TRAFUGATA

G20: dai caschi blu della cultura all’arte trafugata

ROMA\ aise\ - Le politiche per la salvaguardia e la protezione del patrimonio culturale nelle zone belliche e a seguito di calamità naturali, i caschi blu della cultura, il contrasto al traffico illecito dei beni culturali e l’uso di nuove tecnologie sono i temi del primo dei tre webinar dal titolo “Protection of cultural heritage and illicit trafficking. The Future will give Us back our Past” che sarà trasmesso domani, 9 aprile, dalle ore 12 alle 16, sul canale youtube del Ministero della Cultura.
All'incontro, guidato da Roberto Riccardi, generale del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, parteciperanno esperti, studiosi e operatori di tutto il mondo - UNESCO, UNIDROIT, ICOM, Eurojust, INTERPOL UNITE4HERITAGE -, dai quali si raccoglieranno proposte e riflessioni che alimenteranno la discussione nella ministeriale Cultura G20 del 29 e 30 luglio che sarà presieduta dal ministro Dario Franceschini.
L’obiettivo dell’incontro è quello di esplorare e rafforzare le forme di cooperazione tra Paesi per proteggere il patrimonio culturale, migliorare il coordinamento e aumentare l'efficacia nella lotta al traffico illecito di beni culturali.
Verranno analizzati alcuni casi di studio su come le istituzioni internazionali e i diversi Paesi del G20 hanno affrontato le diverse questioni legate alla protezione e alla lotta al traffico illecito di beni culturali e le forme di intervento in emergenza a partire dall’esperienza italiana dei Caschi blu della cultura, la task force #Unite4Heritage sotto l’egida dell’Unesco. Verranno, inoltre, condivise le esperienze positive sull'uso delle nuove tecnologie applicate alla gestione del rischio di disastri, in ambito nazionale e internazionale.
Il webinar “Protection of cultural heritage and illicit trafficking. The Future will give Us back our Past” si articolerà in tre sessioni e ogni sessione comprenderà una presentazione che delinea gli aspetti chiave e stabilisce il contesto per il dibattito.
Le tematiche culturali sono una peculiarità della Presidenza italiana che le ha volute inserire tra i pilastri fondamentali su cui costruire una solida ripartenza. La scelta di prevedere una riunione ministeriale dedicata conferma inoltre la linea avviata nel 2017 quando, a Firenze, su proposta del ministro Franceschini, si è tenuto il primo G7 Cultura.
Tra i partecipanti al webinar di domani: Ernesto Ottone Ramirez, vice direttore generale della Cultura dell’UNESCO; Maria Chiara Malaguti, presidente UNIDROIT; Sophie Delepierre, International Council of Museums (ICOM); Filippo Spiezia, procuratore EuroJust; Gilles Dutertre, avvocato della Corte penale internazionale; Zeynep Boz, capo del Dipartimento per la lotta al traffico illecito del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia; Lazare Eloundou Assomo, direttore di Cultura ed Emergenze dell’UNESCO; Paolo Iannelli della Direzione generale sicurezza del patrimonio del MiC; Luigi Spadari, capo Unità Elaborazione Dati del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, TPC Carabinieri e Task Force Italiana Unite4Heritage; Zhengxin Huo, direttore del Dipartimento di Sviluppo Strategico e Costruzione delle Discipline - Università Cinese di Scienze Politiche e Diritto.
Al primo webinar “Protection of cultural heritage and illicit trafficking. The Future will give Us back our Past”, seguiranno il 12 aprile l’incontro dedicato ai temi ambientali “Addressing the Climate crisis through Culture – Preserving Cultural Heritage, Supporting the Green Transition”, che analizzerà gli impatti del cambiamento climatico sul patrimonio culturale e le misure da intraprendere per la sua protezione e conservazione; ed infine il 13 aprile il webinar “Building Capacity through Training and Education – Human Capital, the Driver of Culture-led Regeneration”, che si concentrerà sulla necessità di promuovere azioni di educazione e formazione dirette alle comunità e alle giovani generazioni per migliorare la consapevolezza sui valori del patrimonio culturale e della cultura. (aise)


Newsletter
Archivi