AT THE EDGE OF CHAOS: MANIFATTURA TABACCHI OSPITA ONLINE LA MOSTRA DELLO IED

AT THE EDGE OF CHAOS: MANIFATTURA TABACCHI OSPITA ONLINE LA MOSTRA DELLO IED

FIRENZE\ aise\ - Fino al 28 giugno Manifattura Tabacchi ospita “At the Edge of Chaos” nei suoi spazi digitali (manifatturatabacchi.com), una speciale mostra d’arte online curata dal Master in Arts Management di IED - Istituto Europeo di Design di Firenze, organizzata in collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi e la stessa Manifattura Tabacchi.
La mostra raccoglie le opere di tredici giovani artisti internazionali e rappresenta la conclusione del progetto della Fondazione Palazzo Strozzi “Sistemi Complessi”, rivolto a creativi e professionisti del mondo dell’arte, che ha avuto come obiettivo l’elaborazione di nuove produzioni artistiche in relazione alla mostra Tomás Saraceno. Aria (in corso a Palazzo Strozzi fino al 1° novembre 2020).
Le opere sono state selezionate tra le proposte degli studenti di alcune delle più prestigiose scuole d'arte di Firenze: Accademia di Belle Arti, California State University, Fondazione Studio Marangoni e LABA Libera Accademia di Belle Arti.
Progetto finale del Master in Arts Management di IED Firenze, la mostra doveva originariamente tenersi presso gli spazi di Manifattura Tabacchi a Firenze.
A causa dell’emergenza COVID-19 il processo creativo della mostra si è evoluto in un nuovo formato online dando al pubblico la possibilità di vivere l’esperienza in un modo completamente inedito: uno spazio virtuale, visitabile sul sito di Manifattura Tabacchi (www.manifatturatabacchi.com/live/at-the-edge-of-chaos), e due performance live sul canale Instagram della mostra @at_the_edge_of_chaos. Questo formato tutto digitale ha stimolato la produzione artistica su nuovi livelli, spostando le percezioni e le possibili interazioni da ciò che normalmente sarebbe accaduto in uno spazio fisico tradizionale a una realtà virtuale in cui immagini, trame e suoni, racchiusi all’interno dello schermo, acquisiscono nuovi significati e forniscono nuovi spunti di riflessione.
Traendo spunto dalla poetica di Tomás Saraceno, le opere della mostra esaminano la collisione tra i complessi sistemi dell'uomo e della natura, che talvolta sfocia in un danno irrevocabile all'ambiente, le interazioni intersociali tra gli esseri umani, sia nella realtà che nello spazio virtuale, e l'interazione personale di ciascun individuo con la propria psiche.
Il titolo del progetto espositivo, At the Edge of Chaos, prende spunto da una dichiarazione di Andrea Ferrara, professore di Cosmologia alla Scuola Normale Superiore di Pisa, secondo cui "i sistemi complessi sono situati tra ordine e disordine, o ai limiti del caos”. Come l’attuale situazione di crisi dimostra, viviamo sempre ai margini del caos, cercando di mantenere le redini dell’ordine.
In mostra le opere di Baoyi Cao, Chen YongZhe, Claudia Vignale, Elisa del Taglia e Sara Sassi, Fan Qingduo, Gianmarco Rescigno, Isaac Michael Ybarra, Liu Xuan, Samuele Bartolini, Santiago Navarro, Teresa Bellandi, Yuan Libin e Zhang Manjie. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi