DA PERRONI A RUFOISM: “FANTASMI FELSINEI” IN MOSTRA A BOLOGNA

DA PERRONI A RUFOISM: “FANTASMI FELSINEI” IN MOSTRA A BOLOGNA

BOLOGNA\ aise\ - La galleria Fondantico di Tiziana Sassoli presenta una personale di Marco Perroni, in arte Rufoism, nella prestigiosa sede di Casa Pepoli Bentivoglio in Via de’ Pepoli 6/e a Bologna. “Da Perroni a Rufoism: fantasmi felsinei”, in programma fino al 15 febbraio, è curata da Edoardo Battistini ed ospiterà circa 20 opere dell’artista lombardo, tra disegni e olii su tela.
Classe 1970, originario di Cantù ma bolognese d’adozione, Rufoism, all’anagrafe Marco Perroni, ha fatto del capoluogo emiliano il suo nido creativo. Le sue opere sono state esposte in celebri Gallerie e Teatri nazionali, in particolare del Nord Italia, tra Milano, Bologna e Como.
La storica e critica d’arte contemporanea Chiara Gatti ha individuato nel “randagismo” che pervade l’opera di Rufoism la chiave interpretativa delle creazioni e dell’estetica dell’artista.
“Tutto nella pittura di Rufoism è randagio. In primo luogo, l'autore stesso. Che sfugge a ogni classificazione. È un ramingo dell'arte, insofferente alle regole di uno stile codificato. Dipinge come un informale soggetti figurativi con toni surreali in situazioni underground. Il suo gesto è randagio più di lui, a volte nevrotico, altre volte disteso sotto i buoni influssi dell'amore, che lo lenisce e lo distoglie dalle ansie quotidiane. E randagissimi sono pure i suoi personaggi, orde di uomini soli, chiusi nel silenzio di una sigaretta, nell'isolamento etilico di un tavolino da bar. Nel suo romanzo per vagabondi senza fissa dimora, si incontrano così comparse dell'umana esistenza, che spaventano e commuovono allo stesso tempo…”.
Rufoism rafforza così il suo legame con Fondantico iniziato nel 2018 con la collettiva “Esprit Decadentisme. Ermeneutica di un parnassianesimo contemporaneo” e proseguito con l’esposizione a Londra in occasione dell’ultima edizione estiva della London Art Week. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi