150 anni di immigrazione italiana nel Rio Grande do Sul in un’opera monumentale

PORTO ALEGRE\ nflash\ - È stata recentemente presentata in Brasile una monumentale opera incentrata sui 150 anni di immigrazione italiana nel Rio Grande do Sul; un prestigioso cofanetto di tre volumi, riccamente illustrati, di complessive 1.200 pagine con la partecipazione di 200 studiosi coordinati da Ademir Bacca, il “padre” di questa iniziativa portata avanti con grande determinazione anche quando, all’inizio, c’era un certo scetticismo; e che ha avuto come partner nella produzione e organizzazione Luis H. Rocha. Il primo volume è incentrato sulla storia, sulla lingua e sulla cultura dell’immigrazione nel Rio Grande do Sul; il secondo invece mette a fuoco la storia dei personaggi che si sono distinti nei vari settori, con particolare attenzione alle realtà associative. Il terzo volume illustra le città, i paesi e le comunità che sono state fondate dagli immigranti, in maggioranza provenienti dal Veneto e altre zone contermini come il Friuli, il Trentino-Tirolo e la Lombardia. Alla realizzazione di questa opera fondamentale hanno collaborato gli amici del COMVERS (Comitato Veneto dello Stato del Rio Grande do Sul) e della FIBRA (Federassion dele Associassion Italo-Brasiliane del Rio Grande do Sul). (nflash)