AL CASTELLO SFORZESCO DI MILANO "L’ATELIER DI LEONARDO E IL SALVATOR MUNDI"

MILANO\ nflash\ - Dallo scorso 16 maggio, più di 300mila visitatori hanno già preso parte alle iniziative legate al programma "Leonardo mai visto" al Castello Sforzesco di Milano, che oggi riserva una nuova scoperta. Il pubblico è rimasto incantato dalla straordinaria riapertura della Sala delle Asse di Leonardo da Vinci, spiegata grazie all’installazione multimediale "Sotto l’ombra del Moro", per poi perdersi nella Milano del Rinascimento attraverso l’altro percorso multimediale intitolato "Leonardo a Milano". Accanto ai percorsi multimediali, una serie di mostre dossier hanno illustrato le opere grafiche di Leonardo e della sua cerchia. Se la prima, intitolata "Intorno alla Sala delle Asse. Leonardo tra Natura, Arte e Scienza", ha subito stupito con la scoperta di un disegno inedito attribuibile a Francesco Melzi, allievo ed erede di Leonardo, con l’ultima mostra in programma le sorprese non sono finite. Si tratta de "L’atelier di Leonardo e il Salvator Mundi", che si è aperta il 24 gennaio presso la Sala dei Ducali del Castello Sforzesco dove sarà allestita sino al 19 aprile 2020, a cura di Pietro C. Marani e Alessia Alberti. Recentemente, a seguito di uno studio, un altro foglio, anch’esso custodito presso il Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco e mai presentato al pubblico, è stato attribuito con certezza alla bottega di Leonardo. L’esposizione presenta il foglio ri-scoperto, affiancandolo ad altre opere del Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco e ad importanti prestiti dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana. (nflash) 

Newsletter
Archivi