ATTESA E SPERANZA: L'INVITO DEL PAPA NELL'ANGELUS

ROMA\ nflash\ - Ieri, 29 novembre, prima domenica di Avvento, è cominciato un nuovo anno liturgico. “In esso la Chiesa scandisce il corso del tempo con la celebrazione dei principali eventi della vita di Gesù e della storia della salvezza”, ha spiegato Papa Francesco ai fedeli e pellegrini raccolti in piazza San Pietro per la recita dell'Angelus. “Così facendo, come Madre, illumina il cammino della nostra esistenza, ci sostiene nelle occupazioni quotidiane e ci orienta verso l’incontro finale con Cristo. L’odierna liturgia ci invita a vivere il primo “tempo forte” che è questo dell’Avvento, il primo dell’anno liturgico, l’Avvento, che ci prepara al Natale e per questa preparazione è un tempo di attesa, è un tempo di speranza. Attesa e speranza”.(nflash) 

Newsletter
Archivi