CITTADINANZA IUS SANGUINIS/ ALCIATI (CGIE) INVITA A FIRMARE L’APPELLO CONTRO OGNI LIMITAZIONE

BELO HORIZONTE\ nflash\ - "No ai limiti per il riconoscimento della cittadinanza italiana degli italo-discendenti". L’allarme pare sia rientrato, ma la consigliera CGIE in Brasile Silvia Alciati non abbassa la guardia ed invita i connazionali a firmare la petizione lanciata nei giorni scorsi da Andrea Lanzi di Forum Democratico su change.org. Sebbene infatti il ministro Salvini, dietro le pressioni del sottosegretario Merlo e non solo, sia tornato sui suoi passi eliminando dal cosiddetto "decreto immigrazione" la inizialmente prevista limitazione nella trasmissione della cittadinanza ius sanguinis alla seconda generazione di italo-discendenti, la petizione resta per Alciati uno strumento di pressione affinché non ci si riprovi. La consigliera invita "tutti ad appoggiare la raccolta firme messa in atto al seguente link (https://chn.ge/2M7kd32), con il maggior numero di partecipanti possibile, onde far sentire la nostra voce e la nostra forza, non solo dal Brasile, territorio da cui è partita, ma da tutti i Paesi in qui vi sia una presenza numerosa di discendenti di italiani, dall’America all’Australia! Conto su di voi!", conclude Silvia Alciati. (nflash) 

Newsletter
Archivi