DIRITTI CIVILI E DOPPIA CITTADINANZA - DI MAURO BAFILE

MADRID\ nflash\ - Riguarda gli italiani in Spagna, i loro diritti civili e in particolare la doppia cittadinanza l’ultimo editoriale che Mauro Bafile, direttore dello storico giornale di Caracas in lingua italiana “La Voce d’Italia”, ora on line, ha pubblicato dalla redazione di Madrid. “Non ci stancheremo mai di segnalare che la doppia cittadinanza è uno strumento indispensabile per la piena integrazione nel tessuto sociale del Paese. I connazionali che oggi risiedono in Spagna hanno gli stessi obblighi e doveri di qualunque cittadino nato nel Paese. Ed è giusto che così sia. Purtroppo, quando si tratta dei diritti, emergono le differenze; limitazioni che, entrati già nel XXI secolo, risultano non solo assurde e antistoriche ma, soprattutto, controproducenti. Ad esempio, il diritto ad eleggere e ad essere eletto non solo a livello comunale. Insomma, a decidere, assieme al resto dell’universo degli elettori, a chi dare la propria fiducia nella direzione dei governi regionali e centrali. E, qualora si ritenga di averne le capacità, di presentarsi a incarichi di carattere politico, fino a quelli di deputati, senatori e ministri. Insomma, la prerogativa di sentirsi cittadini pieni, con tutti i diritti ma anche con tutti gli obblighi e responsabilità che ciò implica”.(nflash) 

Newsletter
Archivi