GARAVINI (IV): IL TAGLIO DEI PARLAMENTARI NON È RIFORMA EPOCALE MA POPULISMO

ROMA\ nflash\ - "C‘è chi definisce il taglio dei parlamentari una riforma epocale. Di epocale ha solo la diminuzione della democrazia. Si tagliano in maniera lineare i parlamentari eletti senza considerare la proporzionalità con gli elettori da rappresentare. Così facendo, si penalizza fortemente la rappresentanza dei diritti, soprattutto in alcuni territori. Diventiamo il Paese in Europa con il maggiore divario tra eletti ed elettori. Tutto questo per ottenere un risparmio che equivale a un caffè all’anno per ogni italiano”. Questo il commento di Laura Garavini, senatrice di Italia Viva eletta in Europa, riguardo il referendum costituzionale che si svolgerà i prossimi 20 e 21 settembre. (nflash) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi