Governance internazionale degli oceani: il contributo dell'UE nel definire la rotta verso un pianeta blu

BRUXELLES\ nflash\ - La Commissione europea e l'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza hanno presentato oggi, 24 giugno, la nuova agenda dell'UE sulla governance internazionale degli oceani, che propone azioni per un oceano sicuro, pulito e gestito in modo sostenibile. Con questa politica l'UE conferma il suo ruolo attivo nella governance internazionale degli oceani e il suo impegno nell'attuazione dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e del suo obiettivo di sviluppo sostenibile n. 14 sulla vita sott'acqua. La nuova agenda svolge un ruolo importante nella realizzazione della componente blu del Green Deal europeo. In vista della 2a Conferenza delle Nazioni Unite sugli oceani (che si terrà dal 27 giugno al 1o luglio 2022 a Lisbona) e della conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità (COP15) (che si terrà dal 5 al 17 dicembre 2022 a Montreal) e anche attraverso la proposta della Commissione di stabilire obiettivi giuridicamente vincolanti per ripristinare gli ecosistemi, anche in mare, l'UE dimostra il suo forte impegno a favore degli oceani. (nflash)