IL KIPPUR AI TEMPI DEL LOCKDOWN: LA SOLENNE FESTIVITÀ VISSUTA DALLA COMUNITÀ EBRAICA ITALIANA A GERUSALEMME

GERUSALEMME\ nflash\ - Sono trascorse pochissime ore dal termine della solenne giornata del digiuno del Kippur, che gli ebrei di tutto il mondo hanno festeggiato e ricordato ieri e l’altro ieri sera, con le preghiere e con il digiuno assoluto per oltre 25 ore. Anche la collettività ebraica di origine italiana a Gerusalemme ha festeggiato e ricordato in forma solenne la giornata, ma questa volta dovendo tenere presente le limitazioni causate dal Covid 19 e dall’entrata in vigore del secondo lock down; e tra queste il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione, oltre i mille metri, e il divieto quasi assoluto di usare l’interno delle sinagoghe, ed evitare qualsiasi forma di assembramento. (nflash)

Newsletter
Archivi