Il vice ministro Sereni alla FAO: il contributo della Food Coalition in ambito G20

ROMA\ nflash\ - “Esattamente un anno fa l'Italia ha lanciato la Food Coalition, nell’idea non solo di proporre un nuovo modo di rispondere alla pandemia, per evitare che la crisi sanitaria si trasformi in crisi alimentare, ma ancor di più per costruire una coalizione globale per raggiungere l’obiettivo Fame Zero e costruire un mondo post-pandemia resiliente e sostenibile. La FAO, a cominciare dal direttore generale Qu Dongyu, ha accolto questa proposta sin dall’inizio”. Lo ha dichiarato il vice ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Marina Sereni all’apertura dei lavori del briefing sul contributo della Food Coalition nell’ambito del G20, alla presenza dei Rappresentanti Permanenti presso la FAO.(nflash)