IN PRIMAVERA ALLA REGGIA DI COLORNO “LE PORCELLANE DEI DUCHI DI PARMA. CAPOLAVORI DELLE GRANDI MANIFATTURE DEL ‘700 EUROPEO”

PARMA\ nflash\ - Dal 13 marzo al 6 giugno prossimi la Reggia di Colorno tornerà ad accogliere e mostrerà al pubblico “Le porcellane dei duchi di Parma. Capolavori delle grandi manifatture del ‘700 europeo”, realizzati da Meissen, Sèvres, Vincennes, Chantilly e Doccia, che un tempo qui furono usate. Dal Palazzo del Quirinale, per la mostra, eccezionalmente tornano alla Reggia di Colorno le preziosissime porcellane che Luisa Elisabetta di Francia e il consorte Filippo di Borbone qui utilizzavano per i ricevimenti ducali ora a disposizione per i ricevimenti di Stato della Presidenza della Repubblica. Altre ed altrettanto preziose porcellane delle manifatture di Meissen, Sèvres, Vincennes, Chantilly, Doccia e Capodimonte, sempre appartenenti a quello che era il patrimonio ducale, torneranno “a casa” dalle Gallerie degli Uffizi, dal Museo della Villa Medicea di Poggio di Caiano, dai Musei Reali di Torino, accompagnate da documenti concessi dall’Archivio di Stato. Riunite per la prima volta dopo la dispersione dei tesori d’arte delle regge parmensi che prese il via nel 1859, quando il Ducato di Pama e Piacenza venne cancellato per essere, l’anno successivo, inglobato nel nuovo Regno d’Italia. (nflash)