INGV: IL GAS CHE AIUTA A MONITORARE I TERREMOTI

ROMA\ nflash\ - L’elio (He), il più leggero tra i gas nobili, può dare un importante contributo alla comprensione dei processi che controllano il trasferimento dei gas attraverso la crosta terrestre e può essere utile come strumento per investigare e monitorare le deformazioni delle rocce terrestri che, in alcuni casi, possono anche generare eventi sismici. Questi sono i risultati di uno studio multidisciplinare dal titolo “Continental degassing of helium in an active tectonic setting (northern Italy): the role of seismicity”condotto dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dall'Università di Palermo, appena pubblicato sulla rivista internazionale "Scientific Reports" di Nature. (nflash) 

Newsletter
Archivi