LA COMMISSIONE ANTIMAFIA A NEW YORK: DOMANDE PER TRE PEZZI GROSSI, UNO DA NOVANTA – DI STEFANO VACCARA

NEW YORK\ nflash\ - “Ci sono state, negli ultimi anni, non poche prime pagine dei grandi giornali americani e italiani aperte sui grandi blitz notturni sugli arresti di mafiosi che avvenivano contemporaneamente tra l’Italia e gli Stati Uniti. Come magari avveniva con Giovanni Falcone e Rudolph Giuliani, ai tempi della “pizza connection”, sembra che siano tornati i tempi d’oro della collaborazione anti mafia tra Stati Uniti e Italia. Così quando la scorsa settimana la Commissione Parlamentare Antimafia ha viaggiato tra Washington e New York, abbiamo immaginato che il nuovo asse anti-criminalità organizzata stesse raccogliendo i suoi frutti di questa collaborazione”. Così scrive Stefano Vaccara, direttore del quotidiano online “La voce di New York”, che ha intervistato Morra, Aiello e Grasso. (nflash)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi