LA SOLITUDINE DEI SOVRANISTI – DI LORENZO ROBUSTELLI

BRUXELLES\ nflash\ - “Chiamiamoli sovranisti, accomuniamoli ai “populisti”, ai “nazionalisti”, agli “antiUnione”, ai “democratici illiberali”. Sono cose diverse, storie politiche diverse, alcune più vicine alla democrazia come intesa in senso tradizionale, altre molto meno, ma in comune hanno soprattutto una cosa, prima ancora di voler rivoluzionare l’Unione europea: sono forze politiche del “prima noi”. “Prima gli italiani”, “Prima i francesi”, “Prima gli ungheresi”, “Prima i catalani” e via dicendo, su varie scale di organizzazione democratica”. Partono da qui le riflessioni che Lorenzo Robustelli affida a “Eunews”, quotidiano online che dirige a Bruxelles. (nflash)

Newsletter
Archivi