NON DIMENTICHIAMO: LA MEMORIA DELL’OLOCAUSTO NEL PROGETTO DI LUIGI TOSCANO A SAN FRANCISCO – DI SERENA PERFETTO

foto di Barak Shrama

SAN FRANCISCO\ nflash\ - “Lest We Forget (Non dimentichiamo). Il messaggio che riecheggiava nel municipio di San Francisco era chiaro: nessuno dovrebbe mai dimenticare l'Olocausto e il dolore e la sofferenza che ha causato alla comunità ebraica e al mondo. Il progetto, realizzato dal fotografo italo-tedesco Luigi Toscano, è la testimonianza di tutti i sopravvissuti, delle loro famiglie e delle loro storie. Rappresenta la voce di sei milioni di vittime della sistematica e burocratica persecuzione, voluta dallo Stato, messa in atto dal regime nazista e dai suoi collaboratori. La parola "Olocausto" ha origine greca ed è composta dalle parole greche "holos" (intero) e "kaustos" (bruciato), storicamente usate per descrivere un'offerta sacrificale bruciata su un altare. Dal 1945, la parola "kaustos" sta per razzismo, persecuzione e uccisioni di massa”. Così scrive Serena Perfetto per “l’ItaloAmericano”, diretto a San Francisco da Simone Schiavinato. (nflash)

Newsletter
Archivi