Personale consolare in Brasile/ Porta (Pd): tutele e vaccini

ROMA\ nflash\ - “Alle autorità italiane è ben noto il dramma che sta vivendo in questi mesi il Brasile, con la recrudescenza della pandemia a causa di alcune varianti e della criticità in alcuni Stati del suo sistema sanitario; prova ne sono le restrizioni, a volte applicate con eccessiva severità e inflessibilità, ai viaggi da e per quel Paese. A questa preoccupazione e severità vorremmo però che, sul versante della tutela dei nostri connazionali e di quanti sono esposti per motivi diversi all’aggressivo dilagare dei contagi, corrispondesse un analogo livello di comprensione da parte delle nostre istituzioni”. Così Fabio Porta, referente del Pd in Sud America, fa suo l’appello del sindacato Confsal Unsa Esteri che chiede al Governo di garantire l’incolumità del personale Maeci nelle sedi in Brasile. (nflash)